Linux nella Valle del Belìce? Piccola proposta!

linux(1636)  di Vincenzo “vikkio88” Ciaccio

Cari paesani e non, lettori di questo blog, è da tanto che non scrivo sul blog del Movimento e credo che questa volta lo sto facendo per un iniziativa giusta e che può sicuramente portare una ventata di freschezza nella nostra zona.

Come molti sanno (molti altri invece no), un  computer senza un sistema operativo è semplicemente un ammasso di ferraglia senza senso, un po’ come la statua della peugeot al “quadrivio”! (ovviamente scherzo è bella!(scherzo(no non scherzo(scherzo(…))))), e un sistema operativo molto diffuso in tutto il mondo è Windows, che gran parte della popolazione di Santa Margherita e dintorni sicuramente conosce e sa (o almeno crede di sapere) usare. Questo software in realtà è solo uno tra i tanti deputati a rendere operativo un computer. Tra i tanti sistemi operativi quello che dagli anni novanta in poi si sta diffondendo in maniera capillare in tutto il mondo è GNU/Linux, molti penseranno: “E a mia chi minni *****?” beh senza dubbio nulla se vuoi rimanere nella tua ignoranza, ma devi sapere che Windows, anche se in realtà credi di rubarlo perché la maggior parte della gente ha una versione pirata, in realtà ha un trucco. Il trucco sta nel prezzo, un pc comprato nuovo sul mercato ti costa dai 600 ai 2000 euro, tutto dipende da quello che ci vuoi montare, dalla potenza insomma, però la cosa sconcertante è che circa 200 euro di quella somma vanno alla Microsoft perchè anche inconsciamente hai appena acquistato la licenza di quel Sistema che farà girare il tuo pc, e pagherai da 100 a 200 euro in più un computer che comprandolo a pezzi singoli costa al massimo 500 euro!… Qualcuno dirà e senza Windows come faccio ad usarlo?

Questo è quello che voglio trasmettervi oggi: Linux non solo supplisce Windows come gestione base (cartelle, immagini, internet, musica, ecc.) ma ha preinstallati moltissimi software che tornano utili per fare qualsiasi cosa vogliate, e tantissimi altri programmi, tutti installabili gratuitamente e con un semplice click! La cosa scioccante è che tutto è e sarà sempre completamente gratis!!! L’unico problema che si incontra è non avere molta confidenza con la nuova interfaccia, ma piano piano questi problemi scompaiono e quando dopo averci fatto l’abitudine tornerete a vedere windows vi farà impressione di quanto sarà lento ed inservibile!…

Io sono uno studente di ingegneria informatica, ed è da 4 anni che uso linux in pianta stabile, senza pagare un minimo centesimo di programma o senza prendere alcun virus, già perchè questa è una cosa interessantissima: SU LINUX NON ESISTONO VIRUS, quindi non esiste che dovrete portare il pc a formattare ogni due/tre mesi. Ed è compatibile con la maggior parte delle periferiche esistenti.

Un altra cosa interessante è che con linux non avrete mai problemi di pc lento o che si blocca, il famoso schermo blu d’errore a me in 4 anni non è comparso mai!

Come si fa ad averlo? Basta scaricare una delle tante “distribuzioni” (tipologie differenti di linux) , la più facile da usare è Ubuntu (http://ubuntu-it.org).

Comunque sia il motivo di questa mia lettera non è quello di spingervi a cambiare completamente punto di vista e modo di usare il vostro pc, ma è quello di vedere se riesco a trovare nel mio paese e nei paesi vicini

qualcuno interessato a creare un LUG (Linux User Group) ovvero un associazione senza scopo di lucro che si promette di promuovere con vari strumenti l’uso di linux nella vita di tutti i giorni, la provincia di Agrigento è una delle poche in Italia a non avere nemmeno un LUG, a Palermo ce ne erano addirittura due…Beh detto questo invito voi tutti a considerare questa proposta, creare un LUG equivale a farsi conoscere come comunità aperta ai cambiamenti e alle innovazioni (futuro &prospettive), ed è anche un modo per cercare di muovere qualcosa nella nostra zona che potrebbe finire per essere conosciuta a livello regionale, e perfino nazionale!

Vi lascio un po’ di link per informarvi meglio:

http://it.wikipedia.org/wiki/Linux_User_Group ← Cosa sono i LUG

http://www.linux.it/LUG/ ← Tutti i LUG italiani

http://www.linux.it/LUG/lug-list.phtml?reg=sicilia ← LUG siciliani

Chiunque fosse interessato alla mia proposta può contattarmi via mail a: [email protected]

Spero quantomeno di avere suscitato un po’ di curiosità!

5 pensieri su “Linux nella Valle del Belìce? Piccola proposta!

  1. FilDiGiovanna

    La pubblica amministrazione potrebbe approfittare di queste proposte per risparmiare e investire i costi delle licenze in formazione per i propri dipendenti.

  2. innocenzop

    Linux funziona nelle grandi aziende da più di 10 anni e su tali sistemi lavoro con grande soddisfazione.
    Consente di fornire tutti i servizi ai propri utenti in maniera continuativa e sicura.
    Sotto la gran parte dei siti web che navighiamo ogni giorni gira il cuore "attivo" di Linux. Estendere tale sistema operativo anche al classico computer di casa può essere una opprtunità di risparmio e di accrescimento delle proprie conoscenze.

    Tentar non nuoce e soprattutto non costa.

  3. vikkio88

    Ancora non ho ricevuto nessun: Si dai me l'accollo un LUG! ci sta!…
    Solo pareri favorevoli e nessuna mano alla causa? 😀

    Linux non è solo sui server web (il 71% dei quali viaggia con apache su piattaforma LAMP: Linux Apache MySql PHP <- tutte tecnologie opensource) ma da qualche anno sta mangiando sul serio una grossa fetta di "mercato" proprio alla microsoft che ha perso terreno per colpa di Vista e del flop che ha fatto! :D…

    Insomma non voglio fare discorsi contro la microsoft è troppo facile voglio solo creare qualcosa che possa far capire in locale quanto sia importante sapere che abbiamo la possibilità di scegliere, e che nesuno impone windows!

  4. innocenzop

    Appoggio Melchiorre in tutto. Quando progetto un server mi viene difficile pensarlo con un sistema diverso da Linux ma una postazione di lavoro per me resta e resterà per la maggioranza delle persone Windows, anche perchè Windows 7 non è proprio malaccio e non è costosissimo.

    Convincere una persona a cambiare il proprio sistema senza che sia autonoma nel gestirlo è un boomerang… diventerà una persona che non ti farà dormire per le richieste di assistenza o per i "come faccio a…?"

    Il tuo progetto ha senso e acquisisce grande validità se inizia dalla scuola dove l'elasticità mentale dei discenti la fa da padrone e l'esigenza di tempi non è una priorità. In tal modo verrebbe perseguito anche il fine del risparmio delle licenze d'uso per l'istituto scolastico, che come sappiamo versano sempre in condizioni di "rosso fisso!".

    Bastano un docente volenteroso e un assistente tecnico di laboratorio smanettone e presente e il gioco è fatto. Gli studenti diventeranno curiosi e potranno approfondire autonomamente senza appoggiarsi (gratuitamente) necessariamente a professionisti esterni che hanno il proprio lavoro.

    Saluti
    Innocenzo

  5. vikkio88

    @Melchiorre
    Parlando di compatibilità con sistemi come videosorveglianza o quello che vuoi tu non puoi paragonare un kernel del 1996 a quello di ora, te lo posso assicurare, e ora hai anche diversi sistemi di emulazione per i software che non esistono in ambito linux, 79€ e hai tutto già pronto è interessante senza dubbio, ma restaurare un pc vecchio per usarlo come internet-point rispetto a spendere 1300€ per un pc con una "mela muzzicata cafuddata dietro", non è proprio confrontabile, e poi il mio progetto non prevedeva tipologie di uso sofisticato di pc, la maggior parte della gente lo usa solo come macchina da scrivere, e avere 199€ (win7) di Os rispetto a 0€ di ubuntu o similar-to per farci lo stesso non è nemmeno paragonabile…
    Io poi devo pure precisare, un LUG non è un attività dove si offre solo l'installazione gratis di un OS linux, è un associazione di riferimento dove chi è curioso in zona può trovare un riferimento, niente a che vedere con una rivoluzione paesana per far passare tutti a qualcosa di alternativo.
    Un lug è un associazione che promuove l'uso dell'opensource e nella nostra zona manca, allora visto che io lo uso abbastanza da più di quattro anni pensavo di fare qualcosa di utile per tutti..
    ah e melchiorre => 

    http://www.zoneminder.com/
    <= server di videosorveglianza con webinterface con un serverino linux 😀 basta cercare e adattarsi…ci sarà da qualche parte nel mondo qualcuno che con linux ha risolto un problema che hai anche tu..
    Beh comunque sia leggo la tua risposta con grande felicità perchè mi piace confrontarmi con qualcuno che ha dei problemi in ambito aziendale.. e spero di non essere mai io a risolverli, ma di crearli continuando a sviluppare su linux 😀

    La proposta rimane sempre aperta se mai funzionerà! 😀 e capisco bene che non hai tempo nemmeno per te figurati per una cosa senza ritorno 😀

    @inno

    >Appoggio Melchiorre in tutto.
    mi fa piacere adoro parlare con qualcuno che non è d'accordo con me 😀

    >Quando progetto un server mi viene difficile pensarlo con un >sistema diverso da Linux ma una postazione di lavoro per me resta >e resterà per la maggioranza delle persone Windows, anche perchè >Windows 7 non è proprio malaccio e non è costosissimo.
    Ma non pagarlo sarebbe ancora meglio, vedi esempio macchina da scrivere sopra 😀

    >Convincere una persona a cambiare il proprio sistema senza che sia >autonoma nel gestirlo è un boomerang… diventerà una persona che >non ti farà dormire per le richieste di assistenza o per i "come faccio >a…?"
    Non parlo di convincere a cambiare leggi bene la lettera, si parla di: Far conoscere un alternativa, illuminare, risvegliare, creare qualcosa!

    >Il tuo progetto ha senso e acquisisce grande validità se inizia dalla >scuola dove l'elasticità mentale dei discenti la fa da padrone e >l'esigenza di tempi non è una priorità. In tal modo verrebbe >perseguito anche il fine del risparmio delle licenze d'uso per >l'istituto scolastico, che come sappiamo versano sempre in >condizioni di "rosso fisso!".
    Tipico esempio che faccio sempre: 
    Laboratorio di informatica con 10 pc: 1000 euro ciascuno + 3000 di server + varie robe tra hub connessioni cablaggio si arriva a cifre esorbitanti, thin client con linux basta un pc da 3000-4000 euro e quanti pc vecchi vuoi con una scheda madre compatibile con il wakeonlan e ethernetboot, risparmi una marea di soldi e hai lo stesso un bellissimo laboratorio di informatica!

    >Bastano un docente volenteroso e un assistente tecnico di >laboratorio smanettone e presente e il gioco è fatto. Gli studenti >diventeranno curiosi e potranno approfondire autonomamente senza >appoggiarsi (gratuitamente) necessariamente a professionisti esterni >che hanno il proprio lavoro.
    Basta, basta anche  un LUG in zona dove magari cercare qualche tecnico per roba del genere, l'intervento gratuito? Basta aiutarsi conoscendo pian piano il sistema

    Comunque sia non ho ancora nemmeno un adesione, beh almeno ci ho provato tentar non nuoce si dice

I commenti sono chiusi.