Archivio della categoria: Senza categoria

Convocato il Consiglio Comunale margheritese per il 13/06/2018

E’ stato convocato, in seduta ordinaria, per il prossimo mercoledì 13 giugno alle ore 19,30, nella sala consiliare “Rosario Livatino” .
OdG
1) Lettura ed approvazione verbali seduta precedente.
2) Comunicazioni del Sindaco.
3) Adozione Piano Triennale OO.PP. 2018/2020 ed Elenco Annuale dei Lavori.
4) Verifica quantità e qualità delle aree da destinare alla residenza, alle attività produttive terziarie. 
Continua a leggere

Il margheritese Mohamed Idrissi vince la XXXV edizione di Vivicittà Palermo

Si è disputata ieri nel capoluogo siciliano la XXXV edizione della Vivicittà Palermo, storica manifestazione, festa di condivisione e sport, firmata Uisp Palermo.
Nella gara competitiva s’impongono Mohamed Idrissi e Silvia la Barbera. Oltre 5000 le presenze nella passeggiata ludico motoria.
Mohamed Idrissi, atleta di origini, marocchine, da anni è residente a Santa Margherita Belice ha fatto il vuoto imponendo un ritmo che ha tagliato le gambe a tutti gli avversari.

MONTEVAGO – Eucalyptus: risponde il Gruppo Consiliare Solidarietà e Partecipazione

81px-Montevago-Stemma(865) Riceviamo dal consigliere Luigi Castiglione e volentieri pubblichiamo il documento depositato agli atti consiliari nella seduta del 02/10/2009 da parte del gruppo consiliare a cui appartiene.
Ma è mai possibile che si continui a perdere ancora tempo con questa discussione del campo di calcetto ed ora pure dell’eucalyptus ?
E’ proprio questa la domanda spontanea che si pongono la gran parte dei cittadini di Montevago.
Dopo fiumi di parole ed ore ed ore trascorse a parlarne per mesi interi, i consiglieri d’opposizione insistono ancora, con assurda ostinazione, a proporre questo tema come il loro cavallo di battaglia, continuando a non capire che la gente si è letteralmente stufata di sentire sempre gli stessi inutili discorsi.
Avremmo fatto volentieri a meno di ritornare ancora sull’argomento ma, dopo il clamore suscitato dal documento presentato e sottoscritto dai “nove consiglieri”, riguardante l’abbattimento dell’eucalyptus nella piazza dove sarà realizzato il campo di calcetto, documento nel quale si arriva perfino al punto di pensare di “valutare” una possibile mozione di sfiducia al Sindaco, in attesa di conoscere queste misteriose valutazioni, siamo stati costretti a chiedere l’inserimento di un apposito punto all’ordine del giorno, perché riteniamo necessario ed indifferibile effettuare una approfondita analisi sul contenuto del documento, nel luogo a ciò deputato, a viso aperto e senza anonimie di comodo.
Partendo dall’inizio di questa incredibile vicenda è necessario puntualizzare alcune cose:
1.    la scelta effettuata dalla giunta con le delibere consequenziali, oltre che nel rispetto del p.r.g., è stata a suo tempo più volte discussa e condivisa con la partecipazione del Presidente del Consiglio e del Cons. Bavetta;
2.    nessuno dei consiglieri comunali, prima nelle riunioni di maggioranza, poi nelle commissioni consiliari ed in ultimo in consiglio comunale, ha mai espresso il minimo dubbio sull’utilità del campo di calcetto;
3.    l’unica proposta ufficiale approvata in Consiglio Comunale, con il voto favorevole di 7 consiglieri (Abate, Accidenti, Bavetta, Bilello A., Mauceri, Migliore e Scirè),  che la giunta avrebbe dovuto scelleratamente eseguire, riguarda il posizionamento del campo all’interno della Città dei Ragazzi con connesso indiscriminato abbattimento di alberi, siepi e lampioni, che avrebbe generato un costo aggiuntivo previsto di almeno 30.000 euro (delibera c.c. n. 17 del 01/04/09), altro che buon senso, sensibilità, rispetto della natura e risparmio di denaro pubblico !
4.    tutte le altre ipotesi (“ex oleificio”, “campu di lu parrinu” ed altre) tali sono rimaste e non sono mai state oggetto di alcuna proposta ufficiale in consiglio comunale, vengono falsamente citate solo per vendere fumo e potersi così giustificare all’esterno attraverso le menzogne;
5.    l’eucalyptus sembra sia, improvvisamente, spuntato dieci giorni prima del suo abbattimento perché in un anno di discussioni nessuno ne ha mai parlato.

GetAttachment

Fino ad oggi il principale difetto di questa Amministrazione, invitiamo a tal riguardo il Sig. Sindaco a cambiare la propria strategia, è stato quello di non aver messo in evidenza all’esterno quanto è stato fatto, quanto si sta facendo e quanto, purtroppo, non è possibile fare, permettendo in questo modo ad altri di effettuare, invece, una costante e sistematica opera di sciacallaggio politico con il solo obiettivo di screditare l’operato della Giunta, facendo passare per vero tutto ed il contrario di tutto.
A questo punto però è inaccettabile che si cerchi di sostenere la teoria che da un lato c'è chi ha reso Montevago "ridente e gradevole" (a tal proposito basta ricordare qualche filmato di non lontana memoria), mentre dall'altro si vuole solo distruggere quanto fatto in precedenza, sperperando oltretutto denaro pubblico.
Del resto se almeno un merito obiettivo si vuole riconoscere a questa amministrazione è proprio quello di aver cercato di risanare il bilancio definendo le precedenti pendenze con SOGEIR ed ENEL-SOLE, arrestando ed invertendo la crescita esponenziale di dette uscite e promuovendo una oculata gestione delle sempre minori entrate disponibili.
Chi pretende adesso di dare lezioni dimentica, o fa finta di dimenticare, che solo qualche anno fa e senza le polemiche di adesso:
–    si abbattevano tanti alberi, tra cui l’ultra centenario Carrubo, per fare spazio all’urbanizzazione;
–    se ne abbattevano altri per la realizzazione della Piazza Chinnici;
–    ma soprattutto si saccheggiava l’area circostante la vecchia Chiesa Madre con un progetto suicida che prevedeva la ripavimentazione di quell’area con un aberrante marmo bianco.
Ci piacerebbe sapere dagli ex assessori ed in particolare dall’ex assessore al verde pubblico quali indicazioni ha fornito riguardo all’eucalyptus lo “Studio e regolamentazione del piano del verde del territorio di Montevago”, affidato ad un tecnico nel dicembre del 2005, con un costo di circa 6.000 euro, e se di questo studio e delle relative conclusioni sia mai stato informato il consiglio comunale, considerato che era stato addirittura inserito nel piano triennale delle opere pubbliche.
All’interno del documento sono contenute affermazioni molto gravi ed alcune frasi ingiuriose rivolte al Sindaco ed ai componenti della Giunta che lo rendono altamente offensivo e lesivo,  totalmente al di fuori di una seria e serena dialettica politica. Restiamo increduli nel leggere come dopo quanto detto prima, durante e dopo l’ultima campagna elettorale, dagli stessi consiglieri poi usciti dalla maggioranza, si possa ora cancellare tutto ed arrivare al punto di tessere gli elogi della passata amministrazione.
Appaiono gravissime le definizioni usate, da tutti congiuntamente, riguardo l'operato della giunta attuale attraverso l’uso di espressioni quali "inqualificabile tracotanza politica e personale""atto di barbarie"“indegnamente”, "possente opera di vigliaccheria", o "indecorosa performance", avendo pure il coraggio di predicare agli altri di non alzare i toni e misconoscendo completamente la storia, la professionalità, il passato politico e l'appartenenza politica attuale di ognuno, alla faccia della lealtà, della serietà, del senso della misura e del decoro !
Abbiamo la presunzione di affermare che non sembra un documento partorito a nove mani ed a nove menti in quanto non si riconoscono minimamente lo stile e la serietà di alcuni tra i nove firmatari, si ha proprio l’impressione che, come una forma di assegno in bianco, qualcuno abbia sottoscritto il documento prima ancora che fosse scritto, ignaro dei contenuti dello stesso.
E’ stata per noi un’amara sorpresa leggere tra gli altri firmatari anche il nome del Presidente Franco Scirè, che finora ha improntato il suo mandato sulla neutralità, cercando di rimanere sempre al di sopra delle parti, non riusciamo ancora a credere che anch’egli abbia condiviso i pesanti contenuti e la terminologia adoperata nel documento.
E’ doveroso ricordare a tutti che, quando il Presidente si dimise dalla carica, proprio in seguito all’aspra discussione avvenuta in consiglio comunale riguardo alla mozione sul campo di calcetto (delibera c.c. n.8 del 05/03/09), dichiarandosi allora indipendente, fu proprio il gruppo che rappresento a riproporre immediatamente la sua candidatura, riconoscendogli prima di ogni cosa l’assoluta correttezza ed imparzialità.
Nella prima convocazione per l’elezione, se non ci fosse stato il voto compatto del nostro gruppo, in aggiunta a quello dello stesso Presidente dimissionario, avremmo avuto un nuovo Presidente nel nome del Cons. Abate.
Riteniamo che la posizione sposata in questa circostanza dal Presidente sia stata inadeguata rispetto al ruolo da lui ricoperto e per i rapporti di reciproca stima fin qui avuti sia con il Sindaco e i componenti della Giunta, sia con il nostro gruppo consiliare che ricordiamo, per ben quattro volte, lealmente e fedelmente lo ha votato alla carica di Presidente del Consiglio.
Egregio Presidente, riteniamo sia arrivato il momento di chiudere questo triste capitolo ed arrestare questa assurda corsa al massacro, non vogliamo che la nostra fiducia nei Suoi confronti venga adesso a mancare, ma Ci consenta quantomeno di chiederLe, per il futuro, di tornare ad essere il garante di tutto il Consiglio Comunale e di utilizzare toni e linguaggi consoni alla Sua persona ed al ruolo che rappresenta, anche nei documenti che sottoscrive.

Montevago lì, 02/10/2009
            

Gruppo Consiliare
      Solidarietà e Partecipazione

       Arcuri B. – Bilello G. – Castiglione L. – Guzzo B.

SAMBUCA: X° Prova Trofeo regionale karting circuiti cittadini – I° Memorial GIUSEPPE MIRAGLIA

(863) Riceviamo e pubblichiamo….
A Sambuca di Sicilia si svolgeranno oggi sabato 3 dalle ore 14.30 alle 17.30  le prove libere di allenamento e domani domenica 4 dalle ore 08.00 alle 18.00  le iscrizioni, le prove, le finali e la premiazione per la X° Prova Trofeo regionale circuiti cittadini
III Gran premio Karting Città SAMBUCA DI SICILIA
I Memorial GIUSEPPE MIRAGLIA

Le terre che tremarono – 2° INCONTRO

le terre(862) Le associazioni promuoventi il progetto "le Terre che Tremarono" hanno programmato un 2° incontri con noi della valle del Belìce,  
il 5 ottobre saranno a Santa Margherita Belìce al Teatro S.Alessandro
il 6 a Sambuca di Sicilia al Teatro comunale
il 7 a Menfi a Casa Planeta
e l’8 a Montevago all’Aula Consiliare
Tutti gli incontri si terranno alle ore 16 e tutti siamo invitati a parteciparvi
per saperne di più…..
Le Terre Che Tremarono

SMB: siamo in onda su Rai 2 a Mezzogiorno in Famiglia

mezzoggiorno gattopardiano(860) Sabato e domenica, saremo in diretta dalle 11,30 alle 13,00 nella trasmissione di Rai 2 "Mezzogiorno in Famiglia" per partecipare al torneo tra i comuni d’Italia, con giochi e ospiti. In studio ci saranno nel programma di Michele Guardì,  Amadeus, Laura Barriales e Sergio Friscia.  I  nostri concorrenti si misureranno in una serie di prove pratiche e di cultura generale per ottenere i punti necessari a far vincere il nostro paese e quindi a passare il turno.
Si ricorda che tutti siamo  invitati a partecipare ai collegamenti dalla piazza dalle ore 8.30 in poi  oppure  a seguire i nostri compaesani in TV

Risultato, sondiamo l’estate Margheritese

movtitolop (859) Dopo 15 giorni si chiude questo sondaggio. Dall’ indicazione di tendenza espressa dai votanti si ha una netta idea su cosa sia stata l’estate Margheritese 2009 infatti al 60% dei votanti non è piaciuta. Poi tra gli spettacoli piu seguiti, percentuale più alta di voto risulta alla risposta NESSUNO (36%).
Noi non vogliamo aggiungere altro a voi la parola o meglio il blog……
 

sondaggio

MENFI e Inycon dal 2 al 4 ottobre, con Antonella Ruggiero

inycon2009Antonella_Ruggiero(857) Riceviamo e pubblichiamo…….
Sarà la straordinaria voce di Antonella Ruggiero ad interpretare lo spettacolo conclusivo di Inycon, la storica festa del vino di Menfi (Ag), da venerdì 2 a domenica 4 ottobre. Tre giorni di festa, degustazioni, mostre, convegni e incontri, che valorizzano il vino, il territorio, la tradizione e le potenzialità di una città vocata alla vitivinicoltura. E domenica sera l’atteso "Innesti di vite", spettacolo d’arte dedicato all’incontro degli estremi, innesto  bifronte tra bene e male, forma archetipica dell’uomo, con l’eccezionale partecipazione della Ruggiero e dei delicati passi di danza di Roberto Di Cosmo, primo ballerino dell’Opera di Roma.  E poi TALEE_TotemAgroLussuriosoEnoErotico, spettacolare parata di stralci di vite verso il simbolico innesto. La regia e la direzione artistica della 14esima edizione della festa del vino più grande d’Italia, che ogni anno porta nella città siciliana del vino e del mare pulito produttori di tutta Italia, giornalisti ed esperti del settore vitivinicolo, è affidata a Francesco Bondì, 27 anni, che ha già curato, tra l’altro, importanti titoli nella lirica e nel teatro di ricerca, in Italia e nel panorama internazionale, fra cui la prima assoluta del Don Carlo di Verdi a Seul (Corea). Comune di Menfi e Cantine Settesoli invitano le aziende agricole, i produttori, le cantine a partecipare a questa importante vetrina promozionale che si è ormai affermata nel panorama internazionale come la festa del vino più importante d’Italia. E che quest’anno ospita anche una tappa degli Itinerari di Federico II di Svevia, un omaggio che la Sicilia rende all’imperatore "Stupor Mundi", fondatore del castello di Burgiomilluso, re di Sicilia nel 1198, sovrano illuminato, scienziato, poeta, filosofo e principe dispotico. Menfi ospita infatti la Torre Federiciana, unica superstite del Castello Svevo eretto nel XIII secolo per volere dell’Imperatore, sepolto nella Cattedrale di Palermo, nella "sua Sicilia", per suo espresso volere. Altre informazioni e il programma completo di Inycon 2009 sul sito ufficiale
www.inyconmenfi.com

SMB – Missione di Amministratori in America. Gli enti locali avviano un’azione ispettiva.

le terre(856) di Francesco Graffeo – Occhi puntati sugli atti deliberativi della “missione degli amministratori in America” da parte dell’Ufficio Ispettivo dell’Assessorato Regionale agli Enti Locali. A darne notizia, nel corso dell’ultima seduta consiliare è stato il Sindaco Franco Santoro. Una missione, quella dei primi di giugno del 2008, che ha visto volare a New York un folto gruppo di partecipanti con un forte impegno finanziario di oltre 60 mila euro. Missione, tesa promuovere il Premio Letterario a New York, che ha suscitato non poche polemiche e lunghi ed accesi dibattiti consiliari.
I funzionari dell’Ufficio Ispettivo hanno evidenziano che “a seguito di un esposto pervenuto il 7 luglio scorso, riguardante l’organizzazione del premio letterario Tomasi di Lampedusa a New York, vengono segnalati presunte irregolarità poste in essere dall’amministrazione in ordine all’organizzazione della manifestazione”. I funzionari degli Enti Locali, nella nota arrivata al protocollo comunale il 27 agosto scorso, e diretta anche   per conoscenza alla Procura Regionale della Corte dei Conti,  evidenziano che “per meglio valutare quanto segnalato nell’esposto invitano il Sindaco a volere fornire, con sollecitudine dettagliate notizie”. 
Si riaccendono  dunque i riflettori sulla missione in terra d’America.

SMB: nuova ordinanza sulla raccolta differenziata

stemma smb (854) Dal sito comunale istituzionale estrapoliamo una nuova ordinanza  del Sindaco del 25-09-09 Obblighi e metodologie da attuare per la raccolta differenziata "porta a porta"
www.comune.santamargheritadibelice.ag.it/delibere/ordinanze/2009/ordinanza_porta_porta.pdf
ORDINA
1) A tutti i cittadini che risiedono nell’area denominata Zona 2, delimitata  all’interno del perimetro urbano   dalle seguenti vie: Magliocco, via Duomo,Via Lipari, case popolari di c.da  Carnevale, via E. Fermi, Cannizzaro, Foscolo, Piazzale Gelsomino, Oberdari, G..Battisti, Sauro, e via Calvario, così come si evince meglio dall’allegata planimetria, a far data dal 28/09/2009 di adeguarsi al nuovo sistema di raccolta differenziata ‘porta a porta" dei rifiuti urbani e assimilati, utilizzando esclusivamente i contenitori e i sacchetti dedicati forniti dal gestore del servizio (So.ge.i.r.) come appresso descritto :
– Umido nei sacchetti colore lattice e nel contenitore in plastica;
– Carta e Cartone nei sacchetti colore giallo;
– Plastica Vetro e Lattine nei sacchetti colore blu;
– Indifferenziata in sacchetti generici della spesa;
Che tali contenitori dovranno essere conservati all’interno: dei condomini, dei fabbricati ovvero nelle aree private o di pertinenza degli edifici; in ogni caso, provvedendo all’esposizione degli stessi, fuori dalla porta di ingresso dello stabile prospiciente la via pubblica, nei giorni di raccolta predeterminati, come previsto dall’eco-calendario recapitato a tutti gli utenti, dalle ore 21 del giorno antecedente la raccolta alle ore 7,15 del giorno di raccolta, e ricollocando i contenitori all’interno degli stabili, dopo gli svuotamenti.

2)
A tutti i cittadini residenti nell’area interessata dal servizio di raccolta differenziata porta a porta, il divieto di conferimento dei rifiuti di ogni tipo nei contenitori stradali a partire dalla mezzanotte del giorno 27/09/2009 al fine di consentire la rimozione dei cassonetti stradali per l’RSU.
A tutte le utenze non domestiche della Zona 2: scuole e tutte le attività commerciali e/o artigianali, di adeguarsi al nuovo sistema di raccolta differenziata dei rifiuti urbani e assimilati. Modalità di Conferimento e ritiro dei rifiuti: secondo quanto riportato nell’Eco-Calendario.

Ordina altresì il divieto di:
– Abbandonare sulle aree pubbliche e private di tutto il territorio comunale e nei pubblici mercati,
qualsiasi rifiuto, anche racchiuso in sacchetti o in recipienti);
– Esporre sacchetti contenenti rifiuti su aree pubbliche e private in giorni e in orari diversi da quelli
stabiliti dal servizio di raccolta domiciliare differenziata e riportati nell’Eco-Calendario.

MONTEVAGO: inizia la raccolta differenziata

(853) Da AgrigentoNotizie apprendiamo che……
Inizia anche a Montevago la raccolta differenziata porta a porta dei rifiuti urbani. Nell’incontro pubblico svoltosi mercoledì sera tra l’amministrazione comunale, i funzionari della Sogeir, la società d’ambito che si occupa della raccolta dei rifiuti, e i cittadini, sono state date all’utenza le informazioni necessarie per l’avvio di tale nuovo metodo di raccolta porta a porta che inizierà lunedì prossimo. Tutte le famiglie montevaghesi devono dotarsi dell’apposito kit che è in distribuzione gratuita nei locali del comune.
DITE LA VOSTRA……

Che differenza c’è tra Santa Margherita e Montevago?

differenze(851) A Montevago gli amministratori (sindaco, assessori e consiglieri di maggioranza e opposizione) possono amministrare bene o male, ma almeno cercano il confronto con i cittadini, li informano, si spiegano e si giustificano.
A Santa Margherita gli amministratori (sindaco, assessori e consiglieri di maggioranza e opposizione) fuggono a gambe levate dal confronto, non informano, non spiegano e non si giustificano.

Esempio di civiltà e democrazia ci verrebbe da dire. Forse solo arroganza.
Esistono le eccezioni. E’ vero. Ogni tanto qualche notizia dal Vicesindaco prof. Portolano la riceviamo. Gliene diamo merito. Dell’amministrazione è l’unico che ha cercato e ha accettato un dialogo con noi e con voi lettori del blog. Certo, latita pure ma qualche volta partecipa. L’opposizione si fa presente solo quando c’è da pubblicare qualche sua “iniziativa”. Poi scompare. Non pervenuta. –br–
Tutti, nessuno escluso, se li becchi al bar in piazza o sotto l’albero, luogo di giunta mattutina e domenicale, rispondono: “Ma io mica seguo il blog. Non lo leggo mai il blog”.
Strano. A giudicare dai contatti che giornalmente riceviamo, l’università di Palermo, L’Assessorato Agricoltura e Foreste, il comune di Santa Margherita di Belice, vari enti del turismo, sono sempre presenti nella lista di chi entra nel sito, sia la mattina che il pomeriggio.
Ammettiamo che non ci seguono. Vi pare serio non leggere un blog ormai conosciuto in tutto l’hinterland, a cui si rivolgono le persone con qualche problema di ordinaria amministrazione, un blog presente da quasi 3 anni e con 900 post all’attivo?
Altra differenza.
A Montevago tutta la comunità fa festa all’ex parroco che lascia il paese. Chiunque si incontra, ha solo parole di stima e ammirazione per il parroco. A lui viene riconosciuta la dote di tenere una contabilità chiara e trasparente, di spendere soldi per la comunità e di non sperperare.
A Santa Margherita di Belice, il nostro parroco chiede e ottiene facilmente —– Euro di contributo a fondo perduto. Non si sa quanto e per cosa (torniamo alla latitanza delle spiegazioni ufficiali su questo blog). Per grazia ricevuta aggiungiamo noi.
Poi ci sentiamo sempre dire: la mostra della pecora non si fa perché siamo senza soldi. Le corse di Kart non si fanno perché siamo senza soldi. L’estate margheritese è quella che è perché siamo senza soldi.
Forse siamo senza soldi per alcuni e ricchi per altri. Amici di amici.
Altra differenza.
A Montevago per un campetto di calcio da 60 mila Euro e un eucalipto sradicato stanno mettendo su un putiferio. Lettere, comizi, minacce di sfiducia, interventi sul blog da parte di assessori e consiglieri. Un pandemonio.
A Santa Margherita per i 60 mila Euro della missione in America, soltanto un’interrogazione in consiglio da parte dell’opposizione e nessuna risposta alle domande di chi, ancora oggi, su questo blog, chiede spiegazioni.
Solo il Prof. Portolano, che tra l’altro neanche partecipò alla missione, “ai tempi” provò a dare delle risposte. I veri partecipanti, una ventina, nulla. Silenzio. “Na parola è picca e du paroli su assae”

Concludiamo con una proposta, giusto perché noi non sappiamo solo criticare, giusto perché sembriamo tra i pochi ad avere a cuore il futuro di Santa Margherita di Belice.
Tra poco inizierà la stagione del ficodindia (altresì detta psicodinamica)
Non sappiamo se si farà qualche sorta di sagra oppure no. Non sappiamo se ci sono soldi nelle casse (tolti quelli per la Chiesa) oppure no.
Ma se si dovesse/volesse fare, perché non farla all’inizio della stagione di maturazione in modo che chi volesse (turista, appassionato, camperista) comprare una buona scorta di ficodindia, lo potrebbe fare, dando ossigeno alla nostra agricoltura? Finora si è sempre fatta quasi alla fine della stagione, quando ormai ficodindia non ce ne sono poi così tanti in giro. Facciamola prima quest’anno!
E’ una piccola nostra proposta (sperando che quest’anno, al contrario di quello passato, qualche ficodindia si possa vedere tra gli stand).
Grazie.

Il Be Happy in realtà… è appena cominciato!

Be happy(849) Riceviamo e pubblichiamo………
Festa, musica, divertimento… No, non sono ingredienti di una qualsiasi serata estiva in qualche rinomato locale, ma semplicemente alcuni elementi che hanno caratterizzato il “Be Happy 2009”, organizzato per la prima volta a Santa Margherita dall’Aggregazione Giovanile Atlantide e da tanti altri amici che si sono voluti impegnare nel realizzare l’evento.
Il “Be Happy” si è svolto il 1° settembre presso la villa Gattopardo del comune, rappresentando un vero e proprio trampolino di lancio, essendo la prima manifestazione in pubblico dell’aggregazione, da sfruttare per farsi conoscere e aggregare sempre più giovani, diventando magari il loro punto di riferimento a Santa Margherita. Quindi, stanchi dell’ormai celebre frase “che facciamo? Non c’è niente in questo paese…”, i ragazzi di Atlantide si sono dati da fare nell’organizzare una serata di divertimento, ma con dei significati importanti. Intanto il nome, “Be Happy”, ovvero “sii felice”, un concetto troppe volte dimenticato da ognuno di noi, spesso fatichiamo a essere felici nonostante tutto quello che abbiamo. Attorno a questo abbiamo costruito la nostra serata. Ovviamente non poteva mancare la buona musica, affidata ai dischi del Dj Giuseppe Butera accompagnato dalla calda voce di Giuseppe Di Vita, mentre su uno schermo venivano proiettati dei filmati che lanciavano dei messaggi significativi come i cartelloni che sono stati affissi per tutta la villa e che rispecchiavano i “temi” della serata: “Giovani è Libertà”, “Non riempire la tua vita di attimi, riempi i tuoi attimi di vita”, “Immigrati persone come te”, “Alcool, droga, alta velocità: uccidono”, “Normalità è Disabilità”, “Be Happy! Lo sballo alternativo”. E ancora, il gruppo di Ismadu, grandi animatori della serata a confermare il fatto che il colore della pelle non c’entra nulla con lo stare bene insieme, divertirsi e rispettare ogni forma di diversità, altro tema che abbiamo voluto sottolineare grazie anche alla presenza di Biagio Parrino e Giusi Cavalcante che ci hanno tenuto compagnia con alcuni brani musicali da loro interpretati.
E poi il meeting party, la grande novità e sorpresa della serata, una particolare forma di comunicazione che per una volta ha sostituito gli ormai tradizionali sms, riscuotendo grandissimo successo fra i presenti, tanto che per tutta la sera ognuno era intento a scrivere e lasciare numerosi messaggi sul tabellone, dove i destinatari potevano andare a leggere i propri bigliettini ricevuti. Infine per far fronte alle spese è stato organizzato un sorteggio di numerose ricariche telefoniche che ha di fatto chiuso la serata.
Le domande che ci siamo posti una volta finito il “Be Happy” sono state: “L’evento è riuscito?”, “i giovani si sono divertiti?”, “siamo riusciti a trasmettere i messaggi che volevamo?”. Ebbene, di persone ne sono venute e come, anche più di quanto ci aspettavamo, la partecipazione e il coinvolgimento dei presenti c’è stato per gran parte della serata, forse l’unica nota negativa è stata quella che dopo mezzanotte molta gente è andata via, anche se era prevedibile visto che per forza maggiore il “Be Happy” non si è potuto svolgere in giorni festivi.
Tutti i componenti di Atlantide e non solo, hanno voluto dare una “scossa” ai giovani di Santa Margherita, hanno voluto lanciare un segnale, un messaggio, per dire “noi ci siamo ed esistiamo”, l’aggregazione è aperta a tutti, basta farsi avanti. Fateci sapere se il “Be Happy” vi è piaciuto, se vi siete divertiti o magari dove abbiamo sbagliato e cosa possiamo fare per coinvolgere i ragazzi di questo paese. Non statevi con le mani in mano, non annoiatevi se non c’è nulla a Santa Margherita perché dipende anche da NOI, se stiamo ore e ore “buttati” in un locale a non combinare niente è inutile che poi ci lamentiamo non credete? La vita è una sola ed è preziosa, proviamo a renderla migliore, non c’è bisogno di bere e andare veloci su una macchina per divertirsi o peggio ancora per essere alla moda. Ragazzi, il “Be Happy” in realtà… è appena cominciato! Riteniamoci fortunati per tutto quello che abbiamo e che ci circonda, divertiamoci, ma soprattutto… Siate felici!
  

be happybe happy

Leggiamo le delibere consiliari del 21 agosto

Consiglio comunale(842) In attesa di rivedere pubblicate le registrazioni audio dei CC (l'ultima risale al 27 maggio) vi invitiamo a leggere le delibere consiliari della seduta del 21 agosto 2009.
– Comunicazioni del Sindaco N°42

– Richiesta parere relativo all’atto deliberativo n.2 del 26/05/2009 inerente “Approvazione Statuto” dell’opera Pia “Asilo per la vecchiaia Costanza Scaminnaci Di Giovanna e Opera Pia Francesco Maggio” di S. Margherita di Belice.
N°44   
– Giuramento del Difensore Civico N°45
– Interrogazione  N°46     (per leggerle cliccate sul numero)

Processo per l’operazione SCACCO MATTO

tribunale-aula1 (841) Dalle notizie di TRS apprendiamo che ieri, ha preso il via, presso il tribunale di Sciacca, il processo scaturito dall’operazione "Scacco matto". Gli imputati sono Giovanni Derelitto, Antonio Perricone, Michele Di Leo, Nicolò Di Martino, Giuseppe Morreale, Pasquale Ciaccio, Vitino Cascio, Francesco Fontana, Giuseppe La Rocca, Antonino Maggio, Tommaso Militello, Giovanni e Filippo Campo, Giuseppe Clemente, Vito Brucceri, Biagio Smeraglia, Rosario Cascio e Giuseppe Falsone. A giudizio anche il consigliere comunale di Sciacca Domenico Sandullo,  accusato di aver  commesso  il fatto per agevolare l’associazione mafiosa.  Smeraglia ed i due Campo sono accusati di conscorso esterno in associazione mafiosa; a Giuseppe Clemente e Giuseppe Falsone viene contestata l’estorsione; per tutti gli altri l’accusa è quella di associazione a delinquere di stampo mafioso.Si prospetta un processo che durerà più di un anno.

Una Margheritese nel cast di Così fan tutte

Francesca_Gravante_3(840) Apprendiamo da AgrigentoNotizie che una nostra compaesana è nel cast di "Cosi fan tutte". 
Si tratta di Francesca Gravante e noi non possiamo altro che esserne contenti e congratularci con lei per la carriera intrapresa.
Di seguito riportiamo l’articolo prima detto a firma di Francesco Graffeo……..

C’è anche una giovane attrice margheritese, Francesca Gravante, nella sketch comedy “Così fan tutte” che in questi giorni è in onda su Italia 1 con Alessia Marcuzzi e Debora Villa. Una serie di mini episodi in cui le donne raccontano i propri problemi, le insicurezze e gli amori, con molta comicità irriverente e poco politically correct. Un fatto questo che in queste ore sta provocando un vespaio di polemiche facendo slittare il programma in seconda serata.
“Sono sketch che durano tra i 20 secondi e i 3 minuti, ambientazioni e situazioni sempre nuove, con una galleria ampia di personaggi” dice Francesca, che non e nuova davanti alla macchina da presa, avendo già girato per il film, prossimo ad uscire nelle sale, “Satan Discovery – Indagini su misteri” del regista Giancarlo Busacca in compagnia con Tony Sperandeo, e forte delle esperienze cinematografiche di “Briganti di Zabut” e di “Placido Rizzotto” del regista Pasquale Scimeca; oltre una decine di spot fra i quali per la “Barilla: 132 anni in 132 secondi”. Mentre con  Alessandro Gasman ha partecipato al film “Il compleanno”.

Un Montevaghese sul set di Baarìa

Prof Ruvolo(839) Ci congratuliamo innanzitutto con l’oramai montevaghese Prof Giovanni Ruvolo per la sua attività di cardiochirurgo, e oggi anche per la sua partecipazione al film Baarìa di Tornatore cosi come apprendiamo dall’articolo a firma di ENZO MINIO e pubblicato ieri su La Sicilia……

RIBERA. Giovanni Ruvolo, cardiochirurgo riberese, direttore dell’Unità operativa di Cardiochirurgia dell’Azienda ospedaliera universitaria Paolo Giaccone di Palermo, passa dalla sala operatoria al set cinematografico. Lo ha voluto nel suo film «Baarìa», presentato nei giorni scorsi alla Mostra internazionale del cinema di Venezia, il regista Giuseppe Tornatore che ricostruisce nella pellicola la scena di una visita medica fatta dal chirurgo al protagonista del film. Sarà proprio Giovanni Ruvolo a sedersi in prima fila il prossimo 24 settembre a Bagheria alla presentazione del film che proprio l’indomani uscirà in tutti i cinema d’Italia. «Non mi aspettavo proprio una tale chiamata – ci dice Giovanni Ruvolo che abbiamo incontrato nella sua villa di Montevago – è stata una sorpresa ed ho aderito con entusiasmo perché il tutto si sarebbe risolto in un paio di giorni di attività. Pensate che sono andato perfino ad iscrivermi all’ufficio di collocamento per essere scelto come lavoratore in qualità di comparsa cinematografica. Mi hanno fatto trovare uno studio medico molto attrezzato, nel periodo dell’inizio degli anni ’70, in una bella villa stile liberty di Bagheria. Ho fatto una semplice visita medica al protagonista della pellicola della durata forse di qualche minuto, ma per realizzare la scena abbiamo dovuto lavorare dalle 8 del mattino sino a mezzanotte, quasi ininterrottamente».
Per Ruvolo, che non aveva mai avuto esperienze di spettacolo e di recitazione – ci racconta di aver partecipato nei primi anni del seminario ad una specie di Zecchino d’Oro ad Agrigento – è stata una esperienza nuova e certamente indimenticabile se pensa di aver passato la sua vita tra i libri di studio e nelle sale operatorie di Roma e di Palermo, sotto la lampada scialitica, ad operare il cuore della gente e a salvare tante vite umane. L’indomani dell’esordio sul set, qualche suo collaboratore, al rientro in ospedale, gli ha chiesto: «Professore, forse ci lascia per passare al cinema? Si faccia fare un buon contratto!». «Battute a parte – ci dice il cardiochirurgo riberese – Tornatore si è ricordato di me perché a Roma una quindicina di anni fa gli operai il padre. Mi ha chiamato al telefono e mi ha chiesto se volevo fare una comparsa nel suo film kolossal. Gli risposi subito di sì. Gli chiederò soltanto una foto di scena con tanto di autografo per le mie figlie.

Avvistati strani oggetti

bacheca 1(838) Già da un paio di mesi sono stati avvistati strani oggetti in punti particolari del paese in particolare su un lato di piazza E.Loi, davanti la Chiesa Madre e davanti al Museo della Memoria, sempre oggetti simili sono stati avvistati anche a Montevago precisamente in piazza della Repubblica e davanti Città dei ragazzi.
Sembrano strutture scheletriche perforate dal vuoto, ma a cosa mai serviranno? magari saranno delle finestre che si aprono verso….., o magari dovrebbero servire come bacheche…boh!!!!
E poi chi li ha commissionati? infatti ci sembra un pò strano che entrambi i Comuni belicini hanno fatto installare tali scheletri in coincidenza…mah!!!!!

bacheca 1