28 pensieri su “Un’Idea per la Tua Città

  1. utente anonimo

    Bene, il candidato Valenti sta cercando l’apporto concreto di tutti, portate le vostre idee, fate presente i problemi del vostro quartiere, questa è la politica che ci piace e vogliamo: partecipazione!

    Filippo Di Giovanna

  2. utente anonimo

    Si, sono proprio d’accordo a mettere il programma nelle mani di tutti i cittadini, nessuno escluso, dite la vostra, chiarite quali sono i bisogni del Vs. quartiere, le problematiche, io per esempio combatto con l’ENEL nel mio quartiere da tanti anni per ottenere quello che mi spetta per legge, ovvero una corrente senza nessun sbalzo che mi bruci i macchinari, ottenere quello che c’è scritto nel contratto ovvero una tolleranza max del 10% rispetto alla solita 220, cosa che non esiste nel mio quartiere perchè spessissimo arriva anche a toccare la soglia dei 178v, lo farò presente, come tutte le persone che stanno nella mia stessa via.

    Un problema che agli altri puo sembrare non interessante, ma a volte a me, preclude la possibilità di potere lavorare.

  3. utente anonimo

    Credo sia grave invece. Avete pensato di fare causa? Per inadempimento del contratto e per mancato introito?

    Filippo Di Giovanna

  4. utente anonimo

    RAGAZZI STOP! CI SONO DEGLI IMBECILLI SCATENATI CONTRO DI NOI PER PORTARCI IN POLEMICA. LASCIAMOLI PERDERE E NON RISPONDIAMO ALLE PROVOCAZIONI. PER ALCUNI FALLITI ANONIMI SAREBBE IL PIù GRANDE ORGASMO DI SEMPRE. NOI DOBBIAMO ANDARE A VINCERE LE ELEZIONI E MANDARE A CASA INCOMPETENTI ATTUALI E QUELLI PROBABILI. LASCIAMO PERDERE COLORO CHE CI CRITICANO PERCHè SPERANO DI OTTENERE QUALCOSA. A TUTTI GLI ALTRI COMMENTATORI, SPECIALMENTE A QUELLI CON NOME E COGNOME, GRAZIE INFINITE PER TUTTI I VOSTRI CONTRIBUTI.

    BENNY

  5. utente anonimo

    Caro Benny, ti vedo in preda ad una crisi di nervi. Riservati per la sera del 14 maggio, ti assicuro che avrai una grossa sorpresa. P.S. Firmare i post non significa avere le palle. Piuttosto pensa a tutte quelle persone che state tentando di fare entrare dalla finestra, dopo che sono usciti dalla porta.

    NON C’E’ SORDO PEGGIORE DI CHI NON VUOLE SENTIRE

  6. PeppeMilano

    D’accordo con Benny ragazzi;

    c’è parecchia gente che cerca di buttarla in caciara, non caschiamoci!

    Il modo che si sta usando per deligittimare i membri del Movimento è assurdo. Non ci sono attacchi al ns programma, non ci sono prese di posizione contro il nostro modo di fare; solo accuse sul passato, fra l’altro inutili!

    Ognuno di noi è la storia che ha alle spalle: non bastano i commenti anonimi per cancellarla!

    Firmare un post non vuol dire avere le palle, bensì significa avere consapevolezza di quello che si dice!

    Non ci sono spiegazioni o dietrologie, se si è sicuri e consapevoli di quello che si dice si può tranquillamente correre il “rischio” di esporsi!

    A Santa Maeghrita è in atto un totale ribaltamento del regolare corso delle cose! Dire quello che si pensa non è un atto di coraggio per cui ci voglioni le palle: è soltanto la norma, si chiama DEMOCRAZIA!

    Capisco molto chiaramente che per qualcuno che da anni vive all’ombra di un passato, ormai passato, pesante ed ingombrante deve essere difficile potersi esporre, ma RIPETO è solo questa la cosa giusta!

    Ecco l’oggetto delle discussioni che ci sono in giro: siamo solo ragazzi che nn hanno dove andare e che accusano gli altri di non firmare i propri punti di vista!

    E del programma? Dei valori che stiamo mettendo in piazza dal primo giorno? Dell’atteggiamento franco e sincero? Della trasparenza nelle scelte? Della pertecipazione auspicata ed attuata?

    Nesuuno può dir nulla e infatti nulla si dice!

    Possiamo confrontarci come e quando volete, ma non scenderemo mai sul piano personale delle discussioni.

    Faremo solo riflessioni politiche, bastano ed avanzano senza la necessità di andare su fatti personali; a noi non serve!

    Giuseppe Milano

  7. utente anonimo

    No caro Peppe Milano, non è così che si fa politica, rifiutandosi di confrontarsi con la gente. Voi per fare politica avete scelto il confronto tramite il blog, e dovete avere il coraggio di rispondere alle domande delle persone. Da quanto leggo, tutti appartenete a famiglie che guarda caso hanno avuto a che fare con il Comune. I Vs. padri hanno avuto bisogno per trovare il posto comunale di leccare il culo al politico di turno, ed una volta trovato il “pusticeddu” se ne sono sempre fottuti di chi come me aveva un padre che lavorava alla “iurnata”. Inoltre rispetto a tanti ragazzi avete avuto la fortuna di potere andare all’Università, ed oggi avete pure il coraggio di fare i moralisti nei confronti di chi la mattina si alza alle sei e ritorna a casa dopo otto ore di LAVORO (quello vero). Mi auguro che la Vs campagna elettorale si improntata sul porta a porta, in modo che la gente del nostro paese sia messa in condizione di conoscervi e di risalire alle generalità dei Vs genitori. Per chi ha avuto i genitori politici professionisti (vero Benny e Andrea), sarà loro dovere spiegare quello che hanno fatto i loro padri per tanti anni. Tra i motivi per cui molte persone non voteranno Valenti, vi è anche quello della presenza di alcune persone che si trovano in quel gruppo solo per interessi personali. Non si è convincenti quando si parla tramite i Comitati. Strano che il L’ Avv. Valenti li abbia scoperto solo con questa legislatura. Perchè il Valenti, l’Augello e il Calasanzio il Comitato non lo hanno formato quando si è trasformata la Piazza Matteotti in una vallata ? Andate a scoprire chi era all’Amministrazione quando i posti letto dell’ospedaletto sono stati ceduti all’Ospedale di Sciacca. Ti assicuro che chi scrive non ha bisogno del posto, ma in gioventù con tante persone ha subito delle umiliazioni da parte del papà di Franco Valenti, che puntualmente avviava al lavoro i “le solite persone” per poi potersi accaparrare durante le elezioni i loro voti. Ecco perchè gran parte dei margheritesi non vogliono più alcun Valenti all’interno del Comune, e sinceramente da qualche anno ci eravamo riusciti anche se ora state tentando, con l’appoggio di tanti “Talebani” delusi, di farli resuscitare.

  8. utente anonimo

    Di Talebani se ne trovano ovunque nelle 3 liste. In quella di Santoro trovi i talebani che stanno portando sul lastrico gente che lavora la terra: vedi cantina Corbera, mancati conguagli, ammanchi di fondi, gente che si lamenta, che vuole fare la rivoluzione e poi messa a tacere da quei comunisti che dovrebbero essere dalla parte dei “lavoratori”, avvocati comunisti che altrove lavoravano con la doppia personalità e cacciati fuori dalle istituzioni giudiziarie…… per non parlare del resto . Della lista Mangiaracina, basta guardare i nomi per rendersi conto della presunta VERGINITA’ di questi anni. Pertanto valutiamo oggi sulla base degli impegni che stanno assumendo, sulla base delle facce che si presentano. Il resto è chiacchiera inutile.

  9. utente anonimo

    Non mi stancherò mai di dirlo, ma ci si confronta ad armi pari, non alla mercè di anonimi che possono dire tutto quello che vogliono senza assumersi le responsabilità che mi assumo io quando firmo le mie parole. E’ una questione di mera correttezza. Riguardo ai politici professionisti e ai pusticeddi, non lo posso negare. Mio padre è quello che davvero ha fatto la fortuna con la politica e con gli assessorati. Per copertura lavora in garage e fa finta di realizzare mobili.

    Sempre di più non avete nulla da dire sul nostro programma… i fatti sulle opinioni…

    Benny

  10. utente anonimo

    L’idea di coinvolgere i giovani (chi piu’ chi meno) è partita da studenti universitari. Vuoi farne una colpa? Oggi fanno parte del movimento anche ragazzi che lavorano, quando aderira’ la maggior parte dei giovani margheritesi, come noi auspichiamo, gli universitari saranno la minoranza. Non credo che il fatto che non è ancora successo sia una nostra mancanza, ci siamo mossi alla luce del sole e abbiamo sempre cercato la partecipazione di tutti, purtroppo dopo anni di bastonate a molti viene difficile credere che ci sia un gruppo di persone che si impegna per il bene di tutti senza secondi fini. Non fai altro che parlare di padri e di nonni…nascosto nella tua pozzanghera tiri fango sugli altri. Tu chi sei? Di chi sei figlio?

    Filippo Di Giovanna

  11. utente anonimo

    Complimenti!

    Hai, con un secondo terremoto, distrutto tutto quello che tuo nonno di buono avevo costruito.

    Hai disgregato i veri comunisti di una volta che credevano negli ideali politici del vecchio P.C.I. e ti sei circondato di elementi che di certo non vantano radici di sinistra ma al contrario sono animate da semplice spirito di protagonismo (senza peraltro averne le capacità)

    Forse anche tu hai dei nuovi valori e, clientelismo, convenienza e opportunismo fanno parte del tuo vocabolario?

  12. utente anonimo

    Chi mi conosce sa chi sono e conosce i miei valori. Se vuoi delle risposte ai tuoi dubbi fermami per strada o vieni alle nostre riunioni. Sai come mi chiamo e dove trovarmi.

    Filippo Di Giovanna

  13. utente anonimo

    Il dramma di queste elezioni, caro compagno comunista anonimo di una volta è proprio questo, che il vecchio P.C.I. è stato sciolto da ben 17 anni! (Novembre 1989). Se conosci la storia, partì proprio dalla sezione cosidetta della “Bolognina” di Bologna. Poi venne il PDS, poi i DS e oggi anche questo è stato sciolto nel novembre del 2006, per approdare probabilmente al Partito Democratico. Quindi il Vecchio P.C.I. è stato sciolto, non disgregato, dai dirigenti nazionali nel congresso in cui ad Achille Occhetto affacciarono le lacrime e nei congressi delle

    sezioni locali di allora. Vedremo nei prossimi giorni dove approderanno la corrente di Mussi e quella di Angius. Il dramma qual’è allora? E’ che dopo 17 anni, ancora c’è chi non l’ha capito o fa finta di non averlo capito e parla al passato, e chi ne ha preso atto e guarda al futuro. Non rinneghiamo il passato che ci appartiene, ma portiamo nel nuovo secolo che abbiamo davanti, quanto di meglio è stato realizzato nel “Novecento”. Le polimiche sui padri, fanno parte solo del “pettegolezzo ” del momento.Parliamo dunque di progammi e di futuro.

    Fortebraccio

  14. utente anonimo

    assolutamente non mi riferivo a te, non so neanche chi sei. tra voi c’è solo un ragazzo che vanta un nonno da ricordare…

  15. sxgiovanile

    Siamo all’assurdo…..un anonimo che dice ad un altro: “non so neanche chi sei”…….Ragazzi andiamo avanti così!!! Sempre più orgogliosi delle scelte fatte.

    Andrea Perricone

  16. utente anonimo

    Infatti caro Benny, tuo padre dopo essere stato un politico professionista nella giunta Perricone, si è ritrovato in seguito ai risultati delle elezioni senza un mestiere, tanto che se lo è dovuto in tutta fretta inventare. Peccato che per almeno altri cinque anni dovrà continuare a fare il restauratore. Non si vince con i Talebani ! I margheritesi onesti non permetteranno mai che la distastia Valenti si rimetta in sella !!!!

  17. PeppeMilano

    Una piccola precisazione, mi rivolgo chiaramente solo alle persone di buon senso che vedo, ahimè, scarseggiare ultimamente!

    Prima riporto l’ultima parte del mio post, il numero #6:

    “Possiamo confrontarci come e quando volete, ma non scenderemo mai sul piano personale delle discussioni.”

    Ora riporto l’inizio del post successivo, il #7:

    “No caro Peppe Milano, non è così che si fa politica, rifiutandosi di confrontarsi con la gente.”

    C’è qualcuno che mi spiega il senso di queste esternazioni?

    Per ciò che riguarda il resto del post, non scendo nel merito: se sai qualcosa parla, denuncia!

    è un tuo diritto!

    Grazie per l’attenzione

    Giuseppe Milano

  18. utente anonimo

    Rispondo al post n°16.

    Siamo all’assurdo…..un anonimo che dice ad un altro: “non so neanche chi sei”…….Ragazzi andiamo avanti così!!! Sempre più orgogliosi delle scelte fatte.

    Scusa coma cosa acciderboli vuoi dire tu?

    Cafiero Pasquale

  19. utente anonimo

    Poi caro Andrea detto tra noi, un comunista di razza che dopo essersi accasato con Forza Italia dichiara “orgogliosi delle

    nostre scelte” insomma ……….

    Cafiero Pasquale

  20. utente anonimo

    CERCASI DISPERATAMENTE INDIVIDUI DISPOSTI AD ATTACCARE IL NOSTRO PROGRAMMA ELETTORALE… NEMMENO UNO IN TRE MESI…

    mio padre lavora, guadagna onestamente e paga le tasse.. come si fa a non esserne orgogliosi? Anonimo, se vuoi ti possiamo adottare in famiglia..

    Benny

  21. utente anonimo

    RAGA’ SE IL SINDACO SARA SANTORO SI MANGERA’ OLTRE AL PAESE PURE VOI …….ATTENZIONE SCAPPATE HO NON SBAGLIATE A VOTARE

  22. utente anonimo

    SCUSATE, POTRESTE DIIRMI IN QUALE PAGINA DEL BLOG SI TROVA IL PROGRAMMA DI CUI PARLA BENNY. MA IL VOSTRO PROGRAMMA è DIVERSO DA QUELLO DEL CANDIDATO VALENTI ? ANCHE PERCHè RISULTA CHE FINO AD OGGI TALE LISTA NON HA PRESENTATO ALCUN PROGRAMMA, ANZI IERI, PIOGGIA PERMETTENDO SI CERCAVANO IDEE TRA I CITTADINI

  23. GiuAugello

    PARTECIPAZIONE

    Il nostro programma nominato più volte da NOI del Movimento si trova ben ESPRESSO nei post n 31 e n 44. Il nostro programma partecipato è stato agglomerato al programma del candidato Sindaco Franco Valenti e della Lista NOI PER SANTA MARGHERITA, che come tutti voi sapete volendo anche far partecipare tutti, oltre ad una sezione del proprio sito dove chiunque può lasciare il proprio pensiero, ieri, ha anche messo a disposizione una postazione dove tutti potevano aggiungere la propria idea (PARTECIPAZIONE) tali idee verranno anch’esse aggiunte al programma già creato e studiato nei minimi particolari e sarà reso pubblico alla presentazione delle liste.

    NOI del MOVIMENTO e della Lista NOI PER SANTA MARGHERITA volevamo vogliamo e daremo la possibilità a tutti di PARTECIPARE alla propria rinascita .

    Altri cercheranno solo il VOTO

    Giuseppe Augello

    PS: INDICAZIONI AI NUOVI LETTORI: sulla spalla sinistra del vostro monitor sotto il titolo LINK trovate tutti i POST pubblicati in questo blog

  24. utente anonimo

    Per Benny autore del post 21.

    Non si è mai messo in dubbio l’onestà di tuo padre, si voleva semplicemente fare notare che il tuo è stato un professionista della politica in due amministrazioni di sinistra, quella che ora tu rinneghi, a causa della recente “scomunica” dell’On. Capodicasa avvenuta in sezione. Preferire quelli che tu chiami “cuffariani” ai compagni della sinistra, significa che non hai capito una mazza. A proposito di Simine Di Paola, alle prossime elezioni i voti dovrà andarli a cercare tra i Valenti.

I commenti sono chiusi.