Archivio tag: Acqua

Referendum: Comunicato stampa Comitato Regionale

clip_image002(2111)  Riceviamo dal Comitato Referendiario Regionale ” 2 Sì per l’acqua Bene comune – Sicilia” e pubblichiamo…
La vittoria referendaria apre una stagione di revisione complessiva del ruolo dello Stato sulla gestione dei beni comuni nel nostro Paese. La grande partecipazione democratica a queste consultazioni referendarie,  in particolare per quelle relative  alla privatizzazione delle risorse idriche, rende merito alla ampia coalizione sociale che le ha promosse. Continua a leggere

Referendum​, muSIca per il SI a Menfi

(2085)  Riceviamo e pubblichiamo
VENERDI’ 10 GIUGNO 2011, dalle ore 21, ci sarà un grande concerto per mobilitare il voto in vista dei REFERENDUM del 12 e 13 GIUGNO.
Lo spettacolo avrà luogo presso il cortile di palazzo Pignatelli, in Piazza Vittorio Emanuele a Menfi.
Si esibiranno sul palco numerosi gruppi live che hanno dato la loro disponibilità ad esibirsi in favore del tema “acqua pubblica“
Sarà inoltre presente un Dj set che concluderà la serata fino a tarda notte!   Sono previsti interventi dei giovani promotori dell’evento, dei sindaci della valle del belìce e del comitato acqua pubblica. Continua a leggere

BABELE: 4 Sì ai referendum del 12 e 13 Giugno

(2077)         Riceviamo e pubblichiamo una nuova puntata del settimanale Babele, in onda ogni sabato su Tele Radio Sciacca, dopo ogni edizione del telegiornale.
Questa volta, il Prof. Tanino Bonifacio tratta l’argomento dell’Acqua Pubblica e del perchè bisogna votare Sì ai 4 referendum di domenica 12 e lunedì 13 giugno 2011. Continua a leggere

Referendum 2011: come si può votare da altra città

facciata referendum2011(2076)         Girovagando in rete abbiamo trovato una sora di guida, utile a chi volesse votare per i referendum nonostante si trovi in un comune diverso dal proprio di residenza.
Infatti, esclusivamente per la consultazione referendaria esiste la possibilità per una piccola percentuale di fuori sede di poter votare in un seggio diverso da quello di pertinenza tramite un piccolo escamotage, ecco come: Continua a leggere

MONTEVAGO si firma al Municipio per dire NO all’Ato Idrico

(1284) Attraverso un avviso, pubblicato sul sito comunale, il Sindaco Barrile invita i cittadini a sottoscrivere le proposte per l’indizione dei referendum CONTRO LA PRIVATIZZAZIONE DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO.
I cittadini interessati potranno provvedere alla suddetta sottoscrizione presso l’Ufficio Relazioni col Pubblico del comune montevaghese dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30.

Acqua in Sicilia: la gestione torna pubblica

(1258) Riceviamo da Menfii Cambia e pubblichiamo… MENFI 02-05-10  “In Sicilia la gestione dell’acqua tornerà ad essere pubblica! – Esprime soddisfazione il Sindaco di Menfi Michele Botta, primo firmatario del ddl d’iniziativa popolare per la ripubblicizzazione del servizio idrico in Sicilia – L’approvazione dell’articolo 50 della finanziaria è il successo dei Sindaci e dei cittadini che assieme in questi mesi si sono battuti per difendere un servizio pubblico essenziale che, laddove è stato privatizzato, è costato alle famiglie uno sproporzionato aumento della bolletta in cambio di un servizio a dir poco scarso”.   Continua a leggere

Acqua, lo scioglimento dell’Ato idrico arriva in Consiglio provinciale. Soddisfazione del sindaco di Menfi, Botta

Menfi(1149) Riceviamo e pubblichiamo “Sono soddisfatto che la proposta del consigliere D’Angelo di scioglimento dell’Ato idrico e l’eventuale rescissione al gestore Girgenti acque sia stata posta all’ordine del giorno del prossimo consiglio provinciale, andando finalmente incontro a quella che è una diffusa e generalizzata volontà popolare. Sono convinto che l’intero consiglio provinciale vorrà fare propria la “mozione D’Angelo” volendo altresì approvare il testo della proposta di legge per la ripubblicizzazione delle acque in Sicilia”.  Continua a leggere

ACQUA RUBATA Presa Diretta – Rai Tre ( IL VIDEO )

tv rai 3 presa diretta(1117) Vi proponiamo un video riguardante la trasmissione Presa diretta dal titolo “Acqua Rubata” andata in onda ieri su Rai Tre, a parlare sono i cittadini agrigentini e saccensi ma anche i sindaci di Palma di Montechiaro, Rosario Gallo e di Menfi, Michele Botta. Emblematica secondo noi la frase di un agrigentino “poveri si, ma sporchi perchè”

Continua a leggere

Privatizzazione dell’acqua, in Sicilia già oltre 670mila abitanti e 70 comuni contrari

(1105) Riceviamo e pubblichiamo……Continua la battaglia contro la privatizzazione dei servizi idrici nei comuni siciliani. Ieri sera vertice dei sindaci dissidenti a Realmonte per fare il punto della situazione e discutere le prossime mosse. Preso atto della decisione del Consiglio di Giustizia Amministrativa che ha dichiarato inammissibile per meri vizi procedurali il ricorso contro l’affidamento del servizio idrico integrato alla Girgenti acque, è necessario continuare con le iniziative popolari già intraprese. Continua a leggere

Privatizzazione dell’Acqua, oltre 40 Consigli Comunali siciliani in contemporanea

(984) Apprendiamo dall’Ufficio Stampa del Comune di Menfi che domani 4 dicembre 2009 si riuniranno i Consigli Comunali di molti paesi siciliani per discutere e trovare una soluzione alla privatizzazione dell’acqua.
Riportiamo di seguito il comunicato stampa ……

Venerdì 4 dicembre si riuniranno in contemporanea, per la prima volta nella storia della Sicilia, tanti Consigli comunali per deliberare la proposta di legge regionale per tornare alla gestione pubblica del servizio idrico.
Continua a leggere

La Manifestazione a Palermo per l’acqua pubblica

(969) Ieri si è svolta la manifestazione a Palermo per dire NO alla Privatizzazione dell’acqua pubblica, noi ci siamo stati, siamo stati in mezzo a diversi confaloni comunali e Sindaci ma purtroppo in mezzo a pochi semplici cittadini.
Nella mattinata i Sindaci sono stati ricevuti dai Capi Gruppo del Parlamento Regionale, e dopo più di un’ora uscendo, hanno comunicato la presa d’impegno del Parlamento Regionale per non mandare più i commissari  nei vari Comuni e sopratutto di impugnare innanzi alla Corte Costituzionale l’art 15 del D.L. n. 135 del  9 settembre 2009, concernente la privatizzazione dei servizi pubblici locali. Infine di comunicare attraverso lettera i fatti e le posizioni espresse durante l’incontro al Presidente della Regione Raffaele Lombardo.

Manifestazione a Palermo NO privatizzazione dell’acqua

(964) Per mercoledi 25 Novembre è indetta una Manifestazione a Palermo contro la privatizzazione dell’acqua, noi ci saremo e sappiamo che qualche altro singolo cittadino si sta organizzando, sappiamo anche che i comuni di Menfi e Sciacca stanno organizzando degli autobus, e il nostro Comune che fa? Ricordiamo che l’acqua è un bene comune quindi a prescindere di autobus organizzati o meno, Palermo è vicina …partecipiamo e facciamoci sentire. (se volete aggregarvi con noi inviateci un’email)
Di seguito vi riportiamo un articolo ricevuto a tal riguardo…..
 
Continua a leggere

Menfi contro la privatizzazione dell’acqua

(959) Riceviamo dall’ufficio stampa del Comune di Menfi e pubblichiamo, in attesa di sapere cosa intende fare il Comune di Santa Margherita di Belìce……
Menfi, 19 novembre 2009 – “L’esito delle votazioni parlamentari, che non si condivide né per il metodo né per il merito, di fatto privatizza la gestione del Servizio idrico integrato, ma non fermerà l’azione del movimento sempre crescente in tutta Italia per impedire la mercificazione dell’acqua”.

Il sindaco di Menfi, Michele Botta esprime chiaro il sentimento di amarezza e delusione per il via libera della Camera al decreto Ronchi che liberalizza alcuni servizi pubblici locali, fra cui la gestione dell’acqua. Botta e il suo Comune sono da sempre stati in prima linea, con gli altri sindaci dissidenti, contrari alla privatizzazione dell’acqua. “Il 25 novembre – annuncia Botta – saremo ancora a Palermo per sollecitare il Presidente dell’Ars Francesco Cascio a calendarizzare il disegno di legge che ripubblicizza l’acqua in Sicilia e in quell’occasione chiederemo anche al Presidente Lombardo di impugnare innanzi la Corte Costituzionale l’art.15 del decreto Ronchi. In alternativa saremo pronti a raccogliere le firme per un referendum abrogativo”. E della battaglia intrapresa anche dal Comune di Menfi contro la privatizzazione dell’acqua, il sindaco parlerà domattina, in onda a partire dalle 6.45, su Radio24 intervistato da Roberto Galullo nella trasmissione “Un abuso al giorno”.

MENFI: no all’Ato idrico ed alla consegna degli impianti

(939) di Francesco Graffeo ….
Con le pistole ad acqua puntate verso chi veniva a chiedere la consegna delle reti. Così questa mattina a Menfi si è presentata la città, riunitasi attorno ad una seduta consiliare aperta, svoltasi in piazza Vittorio Emanuele alla presenza di circa tre mila persone. Menfi, quindi, è ancora in prima linea nella battaglia contro la privatizzazione dell’acqua in Sicilia.
Continua a leggere

MENFI riscende in piazza per diffendare la sua acqua

(937) Vi riportiamo un articolo pubblicato su La Sfida a firma di Piero Capizzi.
Menfi sempre sul piede di guerra contro la paventata privatizzazione dell’acqua che dovrebbe formalizzarsi Venerdì 13 novembre, data nella quale la “Girgenti acque” ha annunziato la sua visita, per ottenere la consegna della rete idrica locale da parte del Comune.
Continua a leggere

Acqua pubblica, approvato lo statuto

girgenti(650) Vi proponiamo di leggere un interessante e informativo articolo su  MenfiVive riguardante l’esito  dell’Assemblea Nazionale degli Enti Locali per l’acqua bene comune e la gestione pubblica del servizio idrico che si è svolto a Palermo. Cliccate sul pulsante per leggerlo……
menfivive

Petizione Popolare in difesa dell’acqua pubblica

stemma smb(569) FiRMiAMO, FiRMiAMO, FiRMiAMO
Apprendiamo dal sito ufficiale del comune che "L'amministrazione comunale invita la cittadinanza a sottoscrivere la petizione in difesa dell'acqua pubblica ed in particolare per sostenere l'iniziativa di un disegno di legge di iniziativa popolare". Petizione Popolare in Difesa Dell'Acqua Pubblica

L’Ars sospende i commissariamenti

girgenti (568) Riceviamo e pubblichiamo questo comunicato stampa del Comune di Menfi…….
Acqua, i Comuni ottengono dall’Ars la sospensione dei commissariamenti
Menfi, 26/03/09 – Un sospiro di sollievo per i comuni che rischiano  la privatizzazione dei propri servizi idrici. L’Ars ha approvato all’unanimità un ordine del giorno che impegna il governo regionale a sospendere sino al 30 luglio i commissariamenti dell’Arra, Agenzia regionale dei rifiuti e delle acque. Ne dà notizia Michele Botta, sindaco di Menfi, che esprime grande soddisfazione per questo provvedimento fortemente richiesto dai primi cittadini contrari alla privatizzazione del servizio idrico. Martedì scorso i “sindaci ribelli” erano stati ricevuti dai gruppi parlamentari dell’Assemblea regionale. “E’ un’altra importante tappa verso il traguardo finale – dice Botta – ossia la legge che ci affranchi dalla privatizzazione mantenendo l’acqua pubblica, partendo dall’iniziativa popolare o, come ci è stato prospettato dai capigruppo dell’Ars, con la possibilità che il Parlamento regionale possa farla propria, lavorando sullo stesso fronte dei cittadini e di noi sindaci in questa battaglia per un diritto universale”.

 [email protected]

Girgenti Acque continuerà regolarmente il suo servizio

Immagine(550) da La Sicilia del 12-03-09 
"I sindaci ritirano la richiesta di sospensiva"
ACQUA. Il Cga ha preso atto di questa volontà e ha rinviato tutto all’udienza di merito in autunno

Nessuna sospensiva dal Consiglio di Giustizia Amministrativa in ordine al ricorso presentato dai sindaci "contestatori" relativamente alla nomina del commissario che affidò il servizio idrico integrato a Girgenti Acque.  Sono stati gli stessi sindaci a rinunciare a discutere la richiesta di sospensiva, per cui il Consiglio ha preso atto di questa volontà e ha rinviato tutto all’udienza di merito che sarà fissata a data da destinarsi, é presumibile ormai in autunno inoltrato, se non dopo. La prima conseguenza immediata di questa decisione dei sindaci é quella che Girgenti Acque continua regolarmente a svolgere il servizio di distribuzione
come ha fatto fino a questo momento. Giovanni Panepinto e gli altri sindaci "ribelli" invece sperano di poter discutere tutto prima dell’estate. «Abbiamo deciso di seguire questa strategia – afferma il sindaco di Bivona – nella speranza di poter discutere tutto nel merito prima dell’arrivo dell’estate». Gli stessi sindaci l’altro ieri pomeriggio hanno incontrato una serie di rappresentanze politiche regionali per cercare di far sentire la loro voce. «Abbiamo incontrato rappresentanti del Partito democratico e di Forza Italia – ha aggiunto Panepinto
– ai quali abbiamo illustrato i contenuti del disegno di legge per il quale intendiamo raccogliere le firme e finalizzato a riprendere i principi fondamentali della legge Galli, tornando alla pubblicizzazione del servizio idrico restituendo la gestione ai Comuni, riformando gli ambiti per bacini idrogeologici omogenei e creando una struttura che serva da raccordo fra i vari ambiti, il tutto entro 180 giorni, il tutto ripensando anche i costi». Intanto la ditta Slesi srl che si occupa della gestione dell’impianto di depurazione di Favara, assistita dall’avv. Sergio Alletto, ha rivolto al Tribunale civile un’istanza di fallimento nei confronti di Girgenti Acque. L’impresa sostiene di essere creditrice dalla società d’ambito della somma di 100 mila euro relative al canone di conduzione dell’impianto a partire dal mese di novembre, quando l’impianto é passato dal Comune di Favara a Girgenti Acque. La ditta,che nel depuratore utilizza sette operai, accusa Girgenti Acque anche di non curare la manutenzione straordinaria. «Le cose non stanno esattamente così – ribatte l’amministratore delegato di Girgenti Acque Giuseppe Giuffrida – nell’assumere la gestione dell’impianto abbiamo
rilevato delle cose che non vanno e abbiamo regolarmente contestato per iscritto questa situazione. Nelle more
che ogni cosa venga messa a norma di legge abbiamo bloccato il pagamento».
S.F.