SMB: li paesani di New York

circolo santa margherita(1179) I margheritesi non sono solo a Santa Margherita ma in tanti sono in giro per il mondo, e tra questi c’è una comunità molto folta e attiva a New York. Oggi vogliamo proprio conoscere meglio la loro realtà anche grazie all’aiuto del gruppo presente su Facebook Circolo “Santa Margherita di Belice” New York. Lì abbiamo trovato delle foto che pubblichiamo anche qui che ci raccontano la loro vita paesana all’interno del loro circolo cosi come se fosse la piazza di “lu paisi” dove incontrarsi, chiaccherare e festeggiare le diverse ricorrenze, queste foto ci raccontano il loro essere “margaritari”.  

 La Nuova Amministrazione: Antonino Cacioppo, Pietro Ciaccio, Frank Scaturro, Biagio Valenti, Pietro Colombo, Ignazio Artale, Barney Giudice, Jhoseph Bivona, Charles Concadoro

 
In questa foto: Frank La Sala, Domenico Scaturro, Joseph Bivona, Pietro Ciaccio, Paolo Di Giovanna, Pietro Sciara, Colombo, Pietro Tumminello (Ex presidente), Nino La Sala, Biagio Valenti (Nuovo presidente), Antonino Cacioppo

Gli eventi
Scambio di auguri di nuovo anno 1º Gennaio 2010
In questa foto: Frank La Sal, Dominick Scaturro, Paolo Di Giovanna, Pietro Sciara (foto), Nino La Sala, Biagio Valenti (foto), Antonino Cacioppo, Ignazio Artale, Nino Mangiaracina, Dima Artale, Lu Zu Calicchio Ciccione, Barney Giudice, Audenzio la Sala, Frank Gulotta, Nino Maggio, Gaspare Tumminello, Charles Concadoro

Serata danzante per San Valentino 2010        
Anche a New York i  nostri comapesani ogni maggio festeggiano il  SS Crocifisso

3 pensieri su “SMB: li paesani di New York

  1. GiuAugello

    Innanzitutto saluto tutti i nostri compaesani d'oltreoceano.
    Magari cari margaritari di NewYork ci invidiate per che noi siamo nel nostro comune paese natio e invece voi siete lontani, ma la verità è ben diversa.
    Da quello che vedo dalle vostre foto e da alcuni vostri racconti, voi vi sentite ancora margaritari noi ci siamo evoluti in peggio siamo margheritesi.
    Voi fortunatamente avete  ricreato un luogo dove sentirvi in paese, noi compaesani di sicilia abbiamo invece nel tempo creato le condizioni per non sentirci paesani.
    Voi tutti uniti vi riunite al circolo, festeggiate  chiaccherate allegramente, noi disuniti facciamo diverse capannelle in via/piazza Liberta, non ci sono più feste e le chiacchere rimangono solo chiacchere.

I commenti sono chiusi.