Sfogo di un lettore: La crisi non esiste!

Riceviamo e pubblichiamo..
LA CRISI NON ESISTE… Troverò il traditore che ha usato i finanziamenti pubblici per ristrutturarmi la casa!!! Cosi disse qualcuno dopo lo scandalo che ha coinvolto la Lega!  Qualche altro ha usato i nostri soldi per pagarsi i diplomi e lauree alle università private per 200 e 300 mila euro!
E ancora: la commissione Giovannini non è riuscita a diminuire gli stipendi dei parlamentari…perché??? Come era nelle previsioni dei tanti cittadini davvero stufi di questo sistema, la Commissione Giovannini, incaricata dai governi Berlusconi e Monti di individuare i criteri per effettuare i tanto invocati tagli ai costi della politica e agli stipendi dei parlamentari, ha fallito il suo obiettivo e ha rimesso il suo mandato.
E CHISSA’ ANCORA QUANTI SCHELETRI NELL’ARMADIO CI SONO!!
Mi chiedo se gli italiani sono diventati stupidi e incapaci di reagire! Che futuro ci può essere per noi andando avanti cosi??booooo
Nessuno di voi guardando i tg, leggendo i giornali  si è sentito tradito dagli stessi politici italiani che ha votato?? Di ciò che si fa con i nostri soldi??
Nessuno di voi si è incazzato??? Personalmente  si!
Io sono incazzato! Ed è ora che tutti si sveglino! È ora di cambiare!
Volevo aggiungere un’ultima cosa pubblicizzando 2 libri con la speranza di smuovere le coscienze di tutti!
LICENZIARE I PADRETERNI ( GIAN ANTONIO STELLA E SERGIO RIZZO )
SPUDORATI (MARIO GIORDANO)

Vito Triolo

Un pensiero su “Sfogo di un lettore: La crisi non esiste!

  1. Vinz

    L’odio per la politica e la mala gestione della cosa pubblica si perde nel tempo, nel passato, nella storia. Questo lo sappiamo tutti. Chiunque dice “basta!”, “non se ne può più!”, chiunque si lamenta, tranne chi di questa situazione ne giova a proprio vantaggio. E’ una cosa vecchia quanto il mondo. Sarei catastrofista nel pensare che non c’è una soluzione a tutto questo, nel “cambiar tutto per non cambiar nulla”. Ahimè se il cambiamento che l’uomo aspetta è solo materiale egli finirà per aspettare sempre e credere ciecamente in qualcosa che non avverrà mai poiché è incapace di coglierne anche le occasioni di cambiamento. Chi ha troppi soldi e guadagnati in modo semplice e veloce scorda la coscienza come chi di soldi ne ha troppo pochi. L’uomo è meschino e cinico talvolta. Si toccherà ancora di più il fondo, si scaverà nell’illusione di risalire e magari si riuscirà nell’intento, ma il marcio nell’animo e nella volontà, quello no, non si riuscirà per niente ad estirparlo. Visto che siamo nel periodo pasquale cito una frase di uno fra i più grandi uomini che siano mai passati sulla terra, frase di una semplicità disarmante: “Ama il prossimo tuo come te stesso”. Questo ci distinguerebbe dagli animali, dall’essere eterodiretti, megalomani.

    Buona Pasqua.

I commenti sono chiusi.