Scempio sulla piazza del Gattopardo. di Mariangela Galante

(21) di Mariangela Galanti…..A Santa Margherita Belice il primo colpo alla bella “Piazza del Gattopardo” con l’imponente palazzo Filangeri Cutò, l’annessa Chiesa e la Palazzata del ‘700 , l’aveva inferto il terremoto del ‘68. Adesso ci sta pensando l’Amministrazione, insieme alla Soprintendenza di Agrigento, a completare l’opera, con la realizzazione due strutture in cemento armato nel cuore di quel che resta del centro storico della città. Il primo dei due interventi riguarda la Chiesa Madre di cui, dopo il terremoto, era rimasta solo una fiancata, ornata di splendidi stucchi barocchi, a ridosso del palazzo del Gattopardo. Nel tempo, mentre gli edifici circostanti erano stati ristrutturati, la Chiesa era rimasta squarciata ed era diventata una sorta di monumento alla memoria. Adesso l’Amministrazione Comunale ha deciso di nascondere alla vista questo monumento, coprendolo con una orribile struttura di pannelli di cemento e lamiere zincate che impatta fortemente con il resto della piazza. A ciò si sta aggiungendo negli ultimi mesi un’altra costruzione in cemento armato, destinata a sede di circoli privati , fortemente ampliata rispetto all’impianto originale ed edificata in violazione delle norme di attuazione del PRG. Un altro “pungo allo stomaco”, finanziato per di più attraverso i fondi destinati alle famiglie per la ricostruzione della prima casa. Per contrastare le disinvolte manovre dell’Amministrazione si è costituito adesso un comitato cittadino che ha promosso una campagna per difesa della Piazza, chiedendo l’immediata sospensione dei lavori. Ma prima dei cittadini non avrebbe dovuto intervenire la Soprintendenza ai Beni Culturali? E come è possibile che tale organo, in occasioni meno rilevanti attento fino al parossismo all’impatto dei progetti sul contesto storico e ambientale, abbia potuto consentire un simile scempio nella piazza simbolo del paese rilasciando i nulla osta necessari?

11 pensieri su “Scempio sulla piazza del Gattopardo. di Mariangela Galante

  1. sxgiovanile

    Bellissimo questo post. Volevo ringraziare l’autrice per il contributo.

    Riguardo al merito, io una mia idea sulla Sovrintendenza me la sono fatta ma me la tengo per me. Credo che poi sia la stessa idea che un pò tutti ci siamo fatti. Il vil denaro…

    C’è un’intero paese, tolti i diretti interessati di lavori, progetti, contributi, contro questa realizzazione dei Circoli così come sono stati progettati ma l’amata Amministrazione Comunale non ne tiene conto e va avanti. Terrà conto di noi poveri cittadini solo quando torneremo serbatoi di voti. E noi cretini che glieli daremo.

    Vito Antonio Augello

  2. utente anonimo

    Come preannunciato nel posto di IVAN, propongo un referendum telematico, nel quale ognuno può dire se è a FAVORE o CONTRO la demolizione dei sodalizi.

    Io, ripeto, sono per la DEMOLIZIONE, quantomeno MORALE.

    Vittorio Sgarbi

  3. utente anonimo

    In questo blog incomincio a respirare POLVERE DI CENSURA.

    Benny perchè non rispondi alle serie questioni poste.

    Quanto fatica vi costa dire se siete contro o favorevoli alla DEMOLIZIONE MORALE dei circoli.

    Eppure questa estate avete alzato un bel polverone…..

    Alcuni di VOI ci avete messo la faccia…. mentre altri se la ridevano….. eccome se la ridevano.

    Ditemi perchè?

    Perchè non mi dite quello che pensate. Lo dico a tutti.

    Candidati, futuri consiglieri e cittadini.

    Ai consiglieri passati, putrefatti dalle lore stesse azioni, non posso chiedere nulla perchè loro si sono già ufficialmente espressi!

    A voi giovani del futuro, a voi candidati, dico di dire la vostra su questo tema.

    Ci vuole chiarezza nelle azioni.

    Ci vuole una forte presa di posizione che deve essere portata fino in fondo.

    Di che cosa parlate altrimenti.

    Sarei lieto sapere come la pensa SANTORO su questo tema,

    come la pensa PORTOLANO,

    come la pensa SALADINO,

    come la pensa VIOLA – scutate lui la già espresso – almeno di non pensarla come la vicenda dell’amianto…….

    come la pensa VALENTI,

    come la pensa BONIFACIO (ma lui non è candidato , però è mio collega che per critica se ne intende

    Fatemi sapere se volete.

    Oppure faccio presto a togliere il disturbo.

    Vittorio Sgarbi.

  4. utente anonimo

    Benny non è giusto che tu risponda così…. Se si fosse chiamato Che Guevara avrebbe potuto proporre??? Non è un pò troppo riduttivo?? Internet è bello anche per questo e poi che l’avete fatto a fare sto blog se non permettete alle persone che lo leggono di rispondere e di rimanere anche nell’anonimato? L’importante è che non siano offensivi i commenti, poi per il resto va bene tutto… anzi onestamente mi sembra che sia abbastanza costruttivo tutto, anche le proposte lanciate dagli anonimi. Ognuno ha la sua personalità e il suo modo di pensare e qui anche gli anonimi lasciano il loro contributo. Lo ripeto l’importante è non essere offensivi. Non facciamo cadere nella censura anche questo spazio… E CHE PALLE!!!! Abbiate rispetto anche di chi non ha le “palle”, come dite voi,di metterci la faccia. Credo che anche gli anonimi hanno contribuito a dare impulso a questo blog, altrimenti ci sarebbero sempre gli stessi post e gli stessi a commentarli. Volete condannare gli anonimi? Bene iniziate da me….

    ANONIMO_VIP (si fa per dire)

  5. sxgiovanile

    Caro Anonimo_Vip, noi non condanniamo nessuno e non censuriamo nessuno. QUi ognuno può fare tutti i commenti che vuoli, purchè siano intelligenti, propositivi e non offensivi. L’equivoco si basa soltanto sul fatto che noi preferiremmo ricevere solo commenti firmati ma capiamo bene che non è possibile quindi ci accontentiamo di “redimere” un anonimo ogni 3. Mantieni ancora presente, anonimo_vip. Teniamo ai pareri seri e intelligenti.

    Vito Antonio Augello

  6. utente anonimo

    ragazzi, anonimi,

    io ci provo, davvero, dopo essermi “inalberata” (voglio riprendermi dall’ultima volta che ho perso le staffe!) per questa mandria…ops! scusate, per questo nutrito gruppo di anonimi che scrive sul blog, ho provato sinceramente a capire per quale ragione uno pensa una cosa, la scrive e non la deve firmare. la censura di cui parlate non esiste. questo blog è nato perchè non ci fosse censura sulle cose che venivano dette e fatte durante e prima della campagna elettorale. nè mai noi ci sogneremmo di censurare l’intervento di qualcuno. ne è prova il fatto che, nonostante non condividiamo l’anonimato, i vostri commenti sono ancora tutti lì. ma siete voi stessi a censurarvi. se scrivete qualcosa e pensate di non poterla firmare, perchè ve ne vergognate, o perchè potrebbe rendervi vulnerabili, o perchè non ne volete rispondere, o perchè pensate di non potere dirlo, o perchè vi sembra rischioso, o chissà per quale altra ragione, state soltanto limitando una vostra sacrosanta libertà. vi state censurando sa soli. e questo, da parte di un gruppo che, presumo, in maggioranza è composto da giovani è triste, disarmante. sono sinceramente triste…perchè non siamo capaci di far passare un messaggio, di costruire dei modi di fare veramente trasparenti, veramente responsabili, veramente seri. cari anonimi, non me la prendo con nessuno e mi scuso non la persona che ho un tantino aggredito, ma facciate un passo anche voi. chiunque è bene accetto in questo blog. chiunque abbia un nome e un cognome.

    Anna Carmen Armato

  7. utente anonimo

    “……(voglio riprendermi dall’ultima volta che ho perso le staffe!) per questa mandria…ops! scusate…..”

    Scusate ma come si chiamano gli addetti che guidano le mandrie…ops!

    Quì chi la guida?

    Notte………. siamo alle solite….

  8. sxgiovanile

    arrivo in soccorso di Anna. Era palese l’ironia del suo termine “mandria”. Sappiamo tutti che certi termini sono usati solo per provocare. Così fate voi… così facciamo noi… sempre nel pieno rispetto di tutti. Voi rispettate noi e noi rispettiamo voi… cercando di diventare tutti un NOI generale.

    Vito Antonio Augello

  9. utente anonimo

    Ragazzi del movimento sono disgustato nel leggere i vostri commenti specialmente quelli di della signorina Armato, mi sembrano tanto vicini ad una persona di sua conoscenza che pur essendo piliticamente un grande si è ucciso con le sue mani per l’arroganza e chi + ne ha + ne metta…Ci vuole una ridimensionata o meglio accettare quello che pensano gli alri;Vito sei un grande hai rimediato alla ragazza tutto “pepe”!!!

  10. Anonimo

    Voto per una bocciatura secca al finto recupero della Chiesa Madre e dei circoli costruiti apposta da un Sindaco per fare campagna elettorare. Vedrete che ci sarà una bella festa il giorno del taglio del nastro. Chissà se addirittura verranno di nuovo Cuffaro e l”Arcivescovo, venuti allora di proposito per porre la prima pietra!

    Vito Montalbano

I commenti sono chiusi.