S.Margherita: torneo “Calcio alla Memoria”

Arrivando l’estate, con le sue ferie e le belle serate calde, torna anche il tradizionale “calcetto” e Santa Margherita di Belìce è sempre stata famosa per i suoi tornei di calcetto. Quello però che si è aperto quest’anno è nuovo, innovativo, mai organizzato prima. E’ di un livello superiore ai precedenti.

E’ il torneo di “Calcio alla Memoria”.

Si è infatti diffusa un’allegra usanza quest’estate, quella di riunirsi di fronte il piazzale del Museo della Memoria, pallone al piede, e tirare calci immaginandosi in un bel campo di calcio, erboso e grande. Peccato però che ci si trovi di fronte ad un Museo dedicato alla Memoria delle vittime del Terremoto del 1968; non considerando i danni che si possono procurare al portone, alle piante e alle vetrate del suddetto Museo.

Le categorie di giocatori sono due: gli over 16, dal lunedì al venerdì e gli under 16 nelle serate di sabato e domenica, quando i ragazzi più grandi si dedicano ad altri divertimenti e lasciano il “campo” libero a quelli più piccoli.

Noi qui riportiamo la nostra segnalazione e ci rivolgiamo a chi di dovere (all’Amministrazione Comunale, al Comando della Polizia Municipale e al Comando dei Carabinieri) per porre fine definitivamente a questa incivile usanza.
E’ nostro parere però che la colpa maggiore sia di tutti noi cittadini che guardiamo accadere ciò senza rimproverare chi compie questi gesti, dei genitori che vedono i propri bambini giocare in quel piazzale, di quei ragazzi più grandi, che non hanno rispetto di nulla, nè della memoria nè dei luoghi, che danneggiano tutto quello che hanno a disposizione, salvo poi lamentarsi che il paese non offre nulla di buono.


6 pensieri su “S.Margherita: torneo “Calcio alla Memoria”

  1. Edi

    E’ un luogo comune sentire che “il Paese”non offre nulla….personalmente provo fastidio nel vedere che il campetto di calcio realizzato con sacrifici da me , Lillo la Marca e Mangiaracina Giorgio pur offrendo dei confort come gli spogliatoi,le docce e la possibilità di rilassarsi con le famiglie, venga snobbato per l’utilizzo di campetti di calcio a 5 non in regola con tappeti in gomma (pericolosi) e senza docce,realizzati a spese del comune per fare un probabile torto all’imprenditoria locale e magari politico,considerando anche che per basso livello mentale e mancanza di attributi in passato era stato oggetto di lettere anonime infondate poi ampiamente risolte con la riapertura da parte della magistratura.Il vedere giocare in Piazza e non nelle strutture limitrofe alla piazza mi fà solo incazzare nei confronti delle autorità che in virtù della salvaguardia dei beni pubblici e storici non solo dovrebbero Vigilare ma multare i trasgressori.
    S.Margherita anche se ricostruita malamente ha un patrimonio inestimabile e per questo Và tutelata da ogni singolo cittadino,chiaramente non in forma “anonima come da costume Margaritaro” ma in prima persona.

  2. tritaCarne

    il campo di calcio del cannitello fa schifo….al posto di fare gli affaristi e far pagare 5 euro x un campo in erbetta sintetica in cui l’erbetta nn cè pensate a rifarlo e a sistemarlo e dopo ne possiamo parlare!!!il campo giusto è a montevago dove l’erbetta cè e si paga2 euro accessib a tutti!!!

  3. InnocenzoP

    Ciao Lillo
    ho usufruito del tuo campo più volte ed è sicuramente una buona struttura rispetto al niente o rispetto al “catastrofico” campetto in gomma tritura-caviglie vicino le scuola.
    Ma da qui a chiamarlo confortevole ce ne vuole.
    Le docce e gli spogliatoi (l’acqua calda c’e’??) non sono MAI stati fruibili in quasi 10 anni che frequento il campetto, non c’e’ una rete che copre il campo per cui spesso dobbiamo uscire fuori dal campo e passare nei terreni dei vicini per cercare il pallone, i palloni sono in cattivo stato, la rete arripizzata e molto pericolosa (di tanto in tanto viene riparata alla buona) e il fondo ERA in erba sintetica ma ora è solo una polverina scivolosa.

    A queste condizioni parlare di danno all’imprenditoria mi pare davvero eccessivo. 50 euro pulite per un’ora di partita mi sembrano eccessive se non vengono offerti servizi e se soprattutto me ne devo tornare a casa tutto sudato insozzando la macchina … meglio allora 2 euro a Montevago.
    Ovviamente questo è il mio personale pensiero. Nel caso ovviamente che ci fossero le docce funzionanti e i servizi che ti ho elencato allora 5 euro sono un prezzo assolutamente ragionevole.
    Cordialmente

  4. salvo museale

    Oltre a orridirmi nel vedere la piazzetta utilizzata come campo di calcio e il portone come porta, mi inc..zò nel vedere il museo chiuso. Ma se non sta aperto adesso quante che deve rimanere aperto?
    Carissimo Sindaco ti prego puoi attenzionare maggiormante questo Museo? si può rendere definitivamente sempre aperto e usufruibile in qualsiasi momento!!!!

    F.TO: Salvo Il Museo

  5. tritaCarne

    e anche ieri sera…i ragazzini erano li a giocare a calcio….e nn solo…dopo essere stati rimproverati….dopo vari colpi al vetro e al portone hanno ricominciato tranquillamente!!
    manca l’educzione!!!

    1. ilmovimento Autore articolo

      Manca l’educazione e, lo ribadiamo, mancano i controlli da parte di chi ha il dovere di controllare la zona.

I commenti sono chiusi.