Menfi: Bandiera Blu “Storica”

Riceviamo dall’Ufficio Stampa del Comune di Menfi e pubblichiamo..
Per la sedicesima volta Menfi è stata premiata con Bandiera blu per il mare pulito e le sue spiagge incontaminate. La cerimonia di consegna del riconoscimento internazionale assegnato dalla Fondazione per l’educazione ambientale si è svolta a Roma, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Il sindaco Michele Botta ha ricevuto il vessillo blu, in rappresentanza del centro dell’agrigentino.

“Anno dopo anno lavoriamo alla valorizzazione e qualificazione di quest’area di Sicilia che ha tutte le carte in regola per affermarsi come una meta turistica di qualità, da scegliere e vivere: un territorio, infatti, dal vasto litorale incontaminato e dal mare eccellente premiato per la pulizia delle sue acque e delle sue spiagge – dichiara Michele Botta, sindaco di Menfi –. Un territorio che coniuga il mare pulito alla vocazione vitivinicola di cui facciamo il nostro punto di forza, il mezzo attraverso cui veicolare un numero sempre crescente di turisti e a cui diamo sin d’ora appuntamento per l’ultimo week-end di giugno per ‘Inycon Vino.Mare.Menfi’, la più importante rassegna enogastronomica dedicata al vino siciliano di qualità.”

Il vessillo della Fondazione Europea per l’Educazione Ambientale, riconoscimento che viene assegnato per la qualità delle acque, l’educazione ambientale, la raccolta differenziata e la qualità delle spiagge, l’accessibilità per tutti, la pista ciclabile e l’adeguata  informazione è la quindicicesima di fila: dopo il primo riconoscimento, nel 1992, infatti, dal 1998 il mare di Menfi viene premiato ogni anno ininterrottamente raggiungendo un record riconosciuto dalla FEE: la Bandiera Blu “Storica”.

La bandiera blu ripetuta da 15 anni ha fatto nascere a Menfi una serie di iniziative turistiche di piccole dimensioni ed a conduzione familiare ma in condizione di potere ospitare in bed and breakfast, piccoli alberghi, affittacamere, case vacanze ed agriturismi un numero di turisti veramente considerevole.

7 pensieri su “Menfi: Bandiera Blu “Storica”

  1. scrutatorenonvotante

    Il mare e la spiaggia sono bellissimi….tranne la zona porto dove sembra stare in uno stagno……acqua torbida, ristagnante e diciamolo pure un pò sporca!
    Dune bellissime con flora meravigliosa ….peccato che i mezzi gommati e non che portano i vivei e le bibite nei chioschetti deturpano il tutto.
    Mi chiedo…ma sta bandiera azzurra come viene assegnata?

    1. marilena calcagno

      Viene assegnata fra le tante cose anche in base alle analisi chimiche delle acque…mi chiedo solo come devono venire i turisti,considerato che la provincia di Agrigento (Menfi inclusa) è la meno pubblicizzata alle fiere turistiche…..

      1. Francesco Sciara

        Bisogna pianificare, e pubblicizzare adeguatamente, una stagione turistica che inizi già a fine aprile e prosegua fino a settembre-ottobre. Si devono organizzare eventi, manifestazioni culturali e di spettacolo, sagre ed iniziative che attirino le presenze turistiche. Puntando sulle magnifiche spiagge sabbiose e sul mare pulito ed incontaminato del litorale di Porto Palo e Lido Fiori. Inoltre, si deve garantire un’adeguata pulizia della zona costiera e del centro abitato delle due frazioni balneari. In questo periodo, ad esempio il 1 maggio, la pulizia della zona lasciava a desiderare e i cassonetti dei rifiuti erano stracolmi di immondizia. Il Comune di Menfi, comunque, sono sicuro che si adopererà celermente per garantire al meglio la stagione balneare e accogliere i turisti.

        1. caricosu

          E che dire degli affitti delle case “abusive”???
          Chiedono 2500 euro al mese, case che mancano di quasi tutto (TV, lavatrice, sdraio….)!
          Come mai non rilasciano nessun contratto d’affito? Tutto a “nero”….e poi ci si lamenta dell’IMU alle doppie case……che ben venga sta tassa, anzi dovrebbe essere più esosa!
          Sono stato a Porto Paolo un anno, in affitto,….per trovare la carne dovevo salire a Menfi…..negozi manco a parlarne, un bar-ristorante che dalle ore 15 alle 18,30 era chiuso, giornali quotidiani solo alle 8 di mattina (ne facevano arrivare 10 al massimo)…insomma servizi ZERO…..la bandiera non dovrebbe tener conto anche dei servizi offerti ai turisti?
          Mah! non capisco!

  2. caricosu

    A quando sentir parlare di TURISMO (anche di passaggio) a s.Margherita B.?
    Spero di vedere aperto il Museo della Memoria, mi auguro di godere del giardino Gattopardo (visto che è sempre chiuso tranne per feste private dei figli 18nni dei VIP margheritesi), del parco della Rimembranza e della Villa Comunale aperti ai cittadini ed ai turisti di passaggio, del museo delle cere gattopardiane ben tenuto, magari con l’audio funzionante e le statue meno crepate, della pulizia dei cortili del palazzo, di una piazza finita ed accogliente, di personale capace di accogliere le persone magari senza la “coppola plastificata” con lo sponsor di qualche cava.
    Piccole cose che farebbero la differenza!

  3. mario

    Ancora non riesco a capire con quale criterio assegnano la bandiera blue. Sono stati tante volte a Porto Palo ( frazione di menfi) è ho trovato sempre la spiaggia sporca, servizi zero, contenitori dell’ immondizia stracolmi, spesso mare sporco.
    Smentitemi di quelle cose che ho scritto senza offendere

I commenti sono chiusi.