Margheritese Olè!!!

immagine (228) “Guarda le FOTO”  E’ cambiato il nome ma l’urlo rimane sempre lo stesso: Margheritese Olè!
Ora si chiama Polisportiva Gattopardo ma i colori sono quelli di sempre. Il Bianco e il Rosso. E la passione è sempre la stessa. 

 

Sabato c’è stato l’ultimo atto del campionato.
Dopo un torneo terminato al secondo posto. Dopo la semifinale dei play-off vinta a Ribera contro il Bivona. Sabato 5 Aprile a Siculiana la Margheritese (e scusatemi se uso ancora questo nome) ha vinto la finale play-off contro lo Sciacca e così è riuscita a centrare la promozione dalla Terza alla Seconda Categoria.

Partita molto vivace e tesa.

Inizio esaltante della Margheritese che dopo pochi minuti, riesce a passare in vantaggio con un tiro da fuori area di Lorenzo Ciaccio, collezionando poi tante palle gol con Tonino Piazza e Calogero Montalbano. Però la sofferenza è dietro l’angolo. Così, non avendo chiuso la partita, sul finire del primo tempo, a causa di alcuni sfortunati rimpalli, lo Sciacca pareggia con un tiro dal limite.

La ripresa si svolge sul copione del primo tempo. E’ la Margheritese ad avere le migliori occasioni per passare di nuovo in vantaggio, colpendo anche un palo su un calcio di punizione sempre del solito Lorenzo Ciaccio. Però è lo Sciacca a passare in vantaggio e a ribaltare quindi il risultato con un’azione fortunosa.

Proprio quando sembrava tutto segnato e la beffa servita, è venuto fuori il cuore dei giocatori, sempre supportati da decine di tifosi margheritesi, giunti a Siculiana muniti di trombette, fumogeni, megafono e bandiere, con le loro auto private e con un autobus messo a disposizione dall’Amministrazione Comunale.

L’incitamento è continuato, anzi è cresciuto. Così, su un calcio d’angolo Ino Augello, da poco entrato, riesce a battere il portiere saccense.

Al gol, a cui segue una dedica speciale, scoppia l’euforia sugli spalti e in campo

Finisce la partita sul 2 a 2 e la Margheritese, pareggiando, in virtù del miglior risultato in campionato, acciuffa la promozione.

Tutti eravamo entusiasti e felici per la promozione. I giocatori e la dirigenza in campo. I tifosi sulle gradinate. C’erano tifosi di tutte le età. Dal ragazzino di 7 anni che viveva il suo primo “sogno” calcistico, a quello un po’ più cresciuto che nella vittoria sullo Sciacca vedeva la rivincita di un altro spareggio vecchio di 30 anni, sempre contro lo Sciacca, che aveva visto la Margheritese perdere a causa di una monetina.

Sabato però si poteva finalmente festeggiare.

I festeggiamenti sono proseguiti poi al ritorno della squadra in paese, davanti l’Associazione Titanic con spumante, balli e canti. E anche domenica mattina con la banda musicale e il ringraziamento del Sindaco.

Non rischio di essere smentito se dico che la Margheritese mi e ci ha regalato un’altra grande emozione.

Vito Antonio Augello

A.S.D POL. GATTOPARDO

3° Categoria Agrigento Girone A

Presidente: Antonella Morreale, Antonino Grafato;

Allenatore: Roberto Gaudino;

Dirigenti: Calogero Li Voti, Lillo Giambalvo, Salvatore Cacioppo;

 La rosa:

Portieri: Cristian Montalbano, Giuseppe La Barbera;

Difensori: Andrea Augello, Pietro Serra, Calogero Ingrasciotta, Dima Monteleone, Antonino Grafato, Giuseppe Bavetta, Omar Tranchino, Michele Montalbano;

Centrocampisti: Peppino Calandra, Pasquale Catalano, Michele Oliva, Riccardo Li Voti, Lorenzo Ciaccio, Giuseppe Mangiaracina, Antonino Franco;

Attaccanti: Calogero Montalbano, Ino Augello, Tonino Piazza, Francesco Gulotta, Luciano Armato.

 La Società e i Giocatori ringraziano i tifosi per il sostegno e il calore. “Guarda le FOTO”

3 pensieri su “Margheritese Olè!!!

  1. SalvoLogin

    Innanzitutti mi congratulo con i giocatori dellla Polisportiva Gattopardo. Grazie per le sensazioni che ci avete fatto vivere sabato e per tutto il campionato.

    Ma è possibile che ogni volta che il Sindaco deve congratularsi con i giovani dobbiamo subire la solita storia del vandalismo, delle prospettive, del lavoro, del lavorare con e per i giovani, della consulta etc etc.

    Se non ricordo male queste sue parole sono state utilizzate già in tante altre occasioni vedi manifestazione all’interno della Villa Gattopardo sempre attorniato da giovani.

    ORA BASTA

    Per favore, chi può gli faccia presente che le parole per congratularsi e per festeggiare sono altre e che se vuole comunicare con tutti i cittadini a partire dai giovani fino agli anziami lo faccia attraverso un’assemblea pubblica in piazza.

    Anzi parlando in gergo calcistico preferiremmo vedere le azioni concrete anziche sentire le pallonate.

    Salvo i Giocatori

  2. utente anonimo

    sono un giocatore della gattopardo e volevo confessarvi che erano anni che

    non provavo emozioni così forti su un campo di calcio;sabato è stato tutto meraviglioso….abbiamo sofferto tantissimo,ma alla fine è stata una gioia immensa.Io sono un margheritese doc, ma per me è stato il primo anno con la maglia biancorossa;anche se sono diversi anni che gioco penso che sabato ho

    provato delle emozioni davvero speciali,per questo vorrei tanto rigraziare tutti i miei compagni,il mister,tutta la società,e soprattutto

    tutte quelle persone che sabato ci hanno seguito con tantissimo entusiasmo.grazie di cuore

  3. utente anonimo

    Congratulandomi con i giocatori(anche se di calcio non mi interessi molto, suppongo sarà un grande onore essere in seconda categoria), non posso fare a meno di essere d’accordo con l’autore del primo commento. Insomma, il sindaco parla come ha sempre parlato e un giocatore parla come se non avesse altro che il calcio nella sua vita, infischiandosene di ciò che ha scritto prima, appunto Salvo Login. Adesso che siamo in seconda categoria e siamo più famosi, il sindaco dice che la situazione migliorerà..Posso mettere una sonora risata?

    Se il calcio va avanti, va avanti anche il comune? Se funziona così comincio subito ad allenarmi…

    Dario Ciaccio ([email protected])

I commenti sono chiusi.