Ma quale Museo……?

DSCF9894(241) Il Museo della Memoria ancora una volta è al centro del malcontento dei cittadini margheritesi….
Dopo l’attenta segnalazione del signor  Giovanni La Sala in cui in un suo commento del 29 Aprile 2008 – 22:44  chiedeva spiegazioni sul perchè si era cambiato il nome al MUSEO DELLA MEMORIA con MUSEO DEL BELICE (Per la verifica di questo fatto vedere tabella affissa da alcuni mesi vicino al portone.) e dopo altri commenti indignati come quello della signora Rosalia Montalbano del 01 Maggio 2008 – 14:20 in cui scriveva “APPELLO PER LA RIMOZIONE DELLA TARGA riportante la scritta, Museo del Belice.  Care amiche e amici di S.Margherita di Belice, faccio appello a tutti voi affinchè si ripristini la denominazione originaria del Museo della Memoria, museo che ho avuto modo di visitare più volte, e che sempre mi ha dato delle forti emozioni collegandomi alla mia tragica memoria personale e familiare,allora ero una giovane studentessa di medicina. Si, la memoria è il tema di questo museo, è un luogo, un tempio, un tabernacolo nel quale è custodita la sacra Nostra Memoria. Altra denominazione,altro uso sarebbe un gesto offensivo,irrispettoso e incolto. Purtroppo ciò sta accadendo.! Qualcuno pensa di fare cose nuove mettendo, o cambiando targhe..! Non permettiamo ciò, non cancelliamo la Memoria . A tutti voi faccio appello affinchè l’attuale targa venga rimossa urgentemente..!! Raccogliamo in questo vostro sito delle firme e delle volontà,scrivendo: “SI ALLA MEMORIA, per non dimenticare.
Grazie e speriamo che questo appello sia accolto da tutti Voi.
Cari saluti. Rosalia Montalbano”

Chiediamo anche noi a gran voce al Sindaco e tutta l’Amministrazione Comunale il perché di questo  cambiamento del nome al Museo e quindi anche del suo originale impiego, chiediamo altresì quale significato dobbiamo attribuire a questo nuovo nome.
Infine vi riportiamo un ulteriore commento del 30 Aprile 2008 – 12:19 in cui veniva scritto ” Museo della memoria significa proprio recuperare attraverso le immagini e tutti i repertori audio visivi, la storia del territorio e delle popolazioni della valle del Belice. La più generica e superficiale denominazione Museo del Belice risulta essere un museo che può contenere qualsiasi cosa: aratri, zappe, opere d’arte, pietre, vasellame, documentazione varia e chi più ne ha più ne metta. Mi sembra opportuno dire, che è stato contraddetto il fine culturale della nascita del museo della memoria.  Questa Amministrazione non solo non sa gestire l’apertura di questo museo, ma ne sta, miserevolmente cambiando il significato e il fine.

DSCF9893 DSCF9894 Nell’attesa di una probabile spiegazione o di qualsivoglia risposta vi chiediamo amici compaesani margheritesi e non solo, di dare la vostra opinione attraverso il sondaggio che trovate nella home page.

Vi facciamo vedere adesso grazie ad un video amatoriale di un amico compaesano l’inaugurazione del Museo della Memoria avvenuta un anno fa precisamente il 14 aprile .    

9 pensieri su “Ma quale Museo……?

  1. IlMovimento

    Non si capisce da cosa nasce questa voglia spasmodica di personalizzare cose che personali non sono!

    Il Museo era, è e deve rimanere della memoria per dare continuità ad una voce che gira ormai da quando il Museo dalla strana forma è aperto, se così si può dire di un luogo che dovrebbe rimanere di libera fruizione sempre e soprattutto quando la gente è in vacanza ed invece è aperto solo nelle ore di ufficio.

    Giuseppe Milano

  2. SalvoLogin

    Adesso mi tocca fare tre cose.

    1) cambiare tutti i titoli che avevo messo alle foto fatte all’interno del Museo. (esternamente non ne ho fatte perchè fa schifo)

    2) telefonare a tutti quelli che hanno gia visitato il museo e comunicargli il cambiamento.

    3) Spiegare ai miei amici che avevo invitato a visitare il Museo della Memoria che adesso visiteranno quando verranno il Museo del Belìce.

    Comunque spero che cambiando il nome cambi anche il modo di gestirlo magari mantenendolo sempre aperto. Vi immaginate la figuraccia che farò quando questi amici verranno, oltre alle spiegazioni del nome dovrò pure spiegare che è domenica e quindi gli uffici sono chiusi e quindi rispondere alla domanda che c’entrano gli uffici?……

    Ora pensandoci se lo troviamo chiuso, potrei portarli al Museo del Gattopardo, luogo sconosciuto anche ai margheritesi, ma luogo sicuramente da visitare. Ma riflettendoci bene anche per trovare questo Museo aperto ci vuole tanta fortuna specialmente la domenica, visto che chi lo gestisce riposa proprio la domenica e non solo.

    Alla fine quando verranno questi miei amici, ci faccio fare un giro per il paese e gli faccio vedere il museo a cielo aperto formato da tante persone ancora nel 2008 terremotate che hanno prima votato e ora continuato ad inghiottire …..rda.

    In atessa della prossima figuraccia, un piacevole saluto da

    Salvo Digiuno

    PS-1: ma perchè non ci deve essere simmetria tra i Musei Margheritesi e quelli di tutto il mondo? Tutti sappiamo che questi luoghi se debbono essere sfruttati per richiamare turismo devono essere aperti proprio il sabato e la domenica e magari la sera durante sopratutto il periodo estivo.

    PS-2: E possibile che questa amministrazione non deve mai comunicare con i propri cittadini ( in campagna elettorale dicevano il contrario) e cambiare addiritura il nome ad un BENE DI TUTTI come se fossero loro i proprietari?

  3. utente anonimo

    Il vero museo sono gli abbitanti di s. margherita di belice, firmato ……..un margeritaro.

  4. Biodoctor

    Sono di Castelvetrano. Ma cosa c’entra museo del belice…il belice non comprende solo santa margherita…mi sembra assurdo.

  5. utente anonimo

    caro biodoctor,

    penso sia il caso che tu rilegga cosa hai scritto. Vorrei dirti che da quarant’anni si parla del terremoto della Valle del Belice e non si intende solo Santa margherita.

    Continuo a dire che il giusto nome sarebbe Museo della Memoria del Belice o del terremoto del Belice. Museo della Memoria o Museo del Belice non significano niente.

    C.

  6. IlMovimento

    Cari compaesani dopo un giorno dalla messa in rete del sondaggio, volevamo comunicare ai pochi che magari non hanno votato e che quindi non sanno il risultato che fino adesso hanno partecipato 41 persone di cui il 97,6% preferisce Museo Della Memoria e il 2,4% Museo del Belice, cioe 38 a 3.

    Questo sondaggio rimarrà attivo per una settimana, dopo di che cercheremo di comunicare all’amministrazione il risultato, sperando nel frattempo che qualcuno ci comunichi le motivazionie di questa nuovo e silenzioso cambiamento.

    Stiamo anche pensando ad una petizione on line, per far sentire di più la nostra indignazione… che ne pensate.

  7. utente anonimo

    Sono d’accordo, sarebbe tempo di fare uscire dal Blog tutta una serie di informazioni verso chi non puo connettersi o magari non puo utilizzare internet, non a caso questo sito sta riscuotendo successo incredibile con i suoi 106.000 contatti, sono sorpreso quando di notte mi collego e trovo 8-9 utenti on line.

    Sono contento che tanti, anche se ancora in forma anonima, stanno iniziando a dare sostegno al nostro lavoro, sono ancora piu contento che si crei dibattito, spero sempre pulito non come qualche ultimo post che ho letto dove qualcuno si cela sempre dietro l’anonimato per sparare a zero su tutti, ricordatevi che, come ha detto l’anonimo del post9# riferito al nuovo parroco di Santa Margherita non è vero che celandosi nell’anonimato si puo’ fare e dire di tutto, nel blog ci sono le tracce per cui se qualcuno dovesse eccedere in maniera pesante tale da reputare la necessita di provvedimenti, la polizia postale puo risalire al momento esatto, all’indirizzo IP, alla traccia che li porta direttamente a casa del poco pensante anonimo.

    Quindi cerchiamo di diventare persone civili ed evitare che l’anonimato ci possa spingere a riflessioni esagerate e spesso offensive.

    E’ ovvio che è diritto di tutti esprimersi e dire la sua, ma tra esprimersi, diventare offensivo o minaccioso, diventa non corretto e quindi punibile.

    Forza allora con il sondaggio, dalle prime percentuali già si capisce che l’idea di cambiare cosi dall’oggi al domani il nome del museo non è stata una grande trovata.

    Io sono stato uno appartenente ai 41 che vorrebbero conservare il nome originale ovvero: Museo della Memoria.

  8. utente anonimo

    bastava accorgersi che c’è un sottotitolo a “MUSEO DELLA MEMORIA” RICOSTRUIRE CUSTODIRE COMUNICARE LA MEMORIA CIVILE DELLA VALLE DEL BELICE. e allora se avessero letto forse si, si sarebbero resi conto anche loro che era una inutile spesa questa nuova targa. ma con il cambio di targa il museo è stato reimmatricolato?

  9. utente anonimo

    ciao.siamo di Messina. stiamo creando un progetto per ricordare il terremoto che ha colpito il Belice, una catastrofe ormai dimenticata da molti. se volete aiutarci nel nostro intento di riportare l’attenzione su questo drammatico evento narrandoci la vostra esperienza o quella di chi lo ha vissuto in prima persona, contattateci su [email protected]. grazie anticipatamente!

I commenti sono chiusi.