Il territorio della valle del Belice sotto attacco!

Riceviamo e pubblichiamo…
Il territorio della valle del Belice sotto attacco! Una politica regionale spregiudicata svende il nostro territorio alle multinazionali.
Dopo la vicenda Enel Longanesi Evelopments S.r.l. ha ottenuto il permesso, dalla Regione Sicilia, denominato “MASSERIA FRISELLA”, a eseguire ricerche di idrocarburi liquidi e gassosi in un’area ubicata nelle province di Agrigento, Palermo e Trapani, e per quello che ci riguarda, ricadente in parte nei territori dei comuni Montevago e Santa Margherita di Belice.
Dopo la vicenda TRE GIGLI, che tiene sotto scacco la città di Menfi, che a detta del Sindaco Michele Botta sulla trasmissione Rai Ambiente Italia, vuole costruire un impianto di biomassa da 15MW che sarà sicuramente un inceneritore di rifiuti.

Riecco la società FRIEL-MAPI, con la sua richiesta, pubblicata oggi sull’albo pretorio di Montevago, di costruire un parco eolico come di seguito riportato.

Richiesta di autorizzazione per la realizzazione di un Impianto di produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile eolica ricadente nel territorio dei Comuni di Menfi (AG), Montevago (AG) e Castelvetrano (TP) e delle relative opere connesse e infrastrutture indispensabili alla costruzione ed all’esercizio dello stesso, nonché per la costruzione della stazione di trasformazione MT/AT e di consegna e connessione in AT alla RTN 150/220 kV ricadente nel comune di Menfi (AG) – Avviso di avvio di procedimento amministrativo di esproprio per pubblica utilità – Richiesta di pubblicazione all’Albo comunale.

Detto ciò è ora che i sindaci del BELICE si sveglino, e se vogliono veramente bene al proprio territorio approvino i P.E.A.C. in modo da mettere i paletti nei confronti di quella politica regionale spregiudicata, che permette tramite il P.E A.R.S.  a queste multinazionali, in barba al parere dei comuni, di fare i loro sporchi giochi con la scusa del progresso, a danno della nostra meravigliosa valle.

Non è bastato che già queste multinazionali, con le loro politiche di profitto a discapito dei piccoli produttori, abbiano messo in ginocchio la nostra agricoltura, oggi vogliono distruggere la nostra valle.  

Invito tutti gli abitanti della valle del BELICE alla mobilitazione.  

Mauro Salvatore 

2 pensieri su “Il territorio della valle del Belice sotto attacco!

  1. chico

    ci mobilitiamo se vediamo un’antenna o un ripetitore e nello stesso tempo se ci manca una tacca nel cellulare ululiamo alla sventura, mah!

  2. lillo 1965

    MAURO SALVATORE
    VIA MARINA INGLESE, n.4
    MONTEVAGO AL SIGNOR SINDACO COMUNE
    DI MONTEVAGO
    AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO
    A TUTTI I CONSIGLIERI COMUNALI

    OGGETTO: Richiesta di convocazione urgente di un consiglio comunale aperto ai cittadini di MONTEVAGO.
    Il sottoscritto MAURO SALVATORE, alla luce degli ultimi avvenimenti, che hanno interessato il nostro comune, ovvero, il permesso della Regione SICILIA alla società Enel Longanesi Evelopments S.r.l., denominato “MASSERIA FRISELLA” a eseguire ricerche di idrocarburi liquidi e gassosi, nel nostro territorio comunale, la Richiesta di autorizzazione per la realizzazione di un Impianto di produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile eolica ricadente nel territorio dei Comuni di Menfi (AG), Montevago (AG) e Castelvetrano (TP) e delle relative opere connesse e infrastrutture indispensabili alla costruzione ed all’esercizio dello stesso, nonché per la costruzione della stazione di trasformazione MT/AT e di consegna e connessione in AT alla RTN 150/220 kV ricadente nel comune di MENFI (AG) – Avviso di avvio di procedimento amministrativo di esproprio per pubblica utilità.La realizzazione di tali opere, a mio giudizio, minerebbe in maniera irreversibile la stabilità del nostro territorio e l’intera economia turistica e agricola.
    CHIEDE alla S.V. di convocare urgentemente un consiglio comunale aperto a tutti i cittadini di MONTEVAGO al fine di discutere tali problematiche e mettere in atto tutti assieme energiche iniziative.
    Tanto per dovere.
    MONTEVAGO, li 02/05/2012

I commenti sono chiusi.