I 95 anni del Circolo Santa Margherita Belice di New York

Pipitone santa margherita 2_1227616302(447) da Americaoggi. articolo del 25-11-2008 di Gaspare Pipitone

Non poteva non essere che un successo il gala di cui  è stato protagonista il noto Circolo di Santa Margherita Belice con sede al 66-22 Myrtle Avenue in Glendale nel Queens che ha festeggiato solennemente i suoi 95 anni di attività e che quest’anno è stato uno dei protagonisti delle celebrazioni del cinquantesimo anniversario dell’uscita del romanzo ” Il Gattopardo ” di Tomasi di Lampedusa Per l’occasione è stata gradita la visita della delegazione con a capo il sindaco Francesco Santoro venuta di proposito dal paese e la loro partecipazione alla festa della Repubblica presso il Cipriani di Wall Street e poi presso l’Istituto di Cultura di New York. Come è noto il romanzo del Tomasi è ambientato in gran parte nella cittadina agrigentina del Belice dove da qualche anno è sorto il museo ” Le Cere del Gattopardo ” e dove nel mese di agosto si svolge il Festival Gattopardiano dove viene assegnato il prestigioso – premio letterario G. Tomasi di Lampedusa – .
Quest’anno un premio speciale è andato al Dr. Frank Monteleone famoso chirurgo di Long Island, figura di primo piano ed orgoglio dei cittadini Belicesi di New York e della cittadina agrigentina.
E’ stato il bravo maestro di cerimonia Jack LaSala a introdurre nella grande sala del Leonard’s of Great Neck il comitato direttivo e il comitato festa che sono stati accolti da grandi applausi dagli ospiti in sala. Dopo gli inni nazionali suonati dal noto complesso “Immagine “di Carmelo Zappulla e cantati gioiosamente da tutti, il presidente Pietro Tumminello ha ringraziato gli ospiti presenti, quanti hanno collaborato alla riuscita della festa e subito ha presentato il Chairman della serata l’avvocato Andrew Monteleone .
Il Chairman ha ricordato come da sempre ha avuto stima e rispetto per il Circolo di Santa Margherita dove, fin da piccolo, andava spesso sempre in compagnia del padre Frank, da cui ha ereditato solidi principi ed i sani valori che in 94 anni di storia hanno sempre segnato la vita del Santa Margherita .  “Questa sera sono qui, dopo gli anni che mi hanno visto crescere tra di voi e con tutte quelle cose a cui siamo stati sempre aggrappati, con mio padre seduto qui di fronte dove per anni sono stato seduto io.
Questa sera in modo particolare capisco perchè lui è sempre stato così orgoglioso del suo paese e delle sue origini, e lo ringrazio per tutti quei valori paesani di cui mi ha arricchito “. E’ stato il Dr. Calogero Tumminello, anche lui originario di Santa Margherita Belice a consegnare una targa di stima ed apprezzamento al Chairman Andrew Monteleone che ha accettato anche a nome dei tanti giovani presenti in sala che da anni ormai occupano incarichi di prestigio nell’ associazione Belicese grazie anche ai tanti programmi di cui si son fatti carico. Famoso è il torneo di golf che pur se solo alla terza edizione, ha visto nell’ultimo maggio scorso l’iscrizione e partecipazione massiccia di oltre 86 golfisti i cui proventi sono stati destinati a borse di studio e programmi assistenziale a favore di bambini bisognosi.
Durante la serata il vice presidente Ignazio Artale, accompagnato da un nutrito numero di giovani , ha consegnato un assegno di due mila dollari al Rev. Msgr. Ed ward B. Scharfenberger Parroco della Chiesa di St Matthias per la scuola cattolica della parrocchia. Tra gli ospiti presenti l’architetto Ignazio Abate assessore all’urbanistica di Santa Margherita Belice latore di un messaggio del sindaco Santoro ed ha consegnato al presidente Tumminello, a nome della amministrazione comunale, un piatto di ceramica raffigurante il Gattopardo. Il comitato direttivo del Santa Margherita Belice  è composto inoltre da Nino Maggio tesoriere, Paolo Di Giovanna segretario alle finanze e Charles Concadoro segretario di corrispondenza.
Fanno inoltre parte del gruppo direttivo Antonino Cacioppo, Sal Tumminello, Giuseppe Bivona, Gino Graffagnino e Liborio Calandra, Il Consiglio direttivo e’ composto dal Dr Frank Monteleone, Dr. Calogero Tumminello, Luciano Saladino, Charles Ciccione e Antonino Mangiaracina.

Pipitone santa margherita 2_1227616302

2 pensieri su “I 95 anni del Circolo Santa Margherita Belice di New York

  1. utente anonimo

    Non vi sembra che sto circolo di santa margherita statunitense sia diventato patetico……ogni sindaco va in pellegrinaggio … ma a fare cosa???? e ancora….che hanno fatto sti cittadini “illustri” per il loro tanto amato paesello?????

  2. utente anonimo

    Non conosco il circolo ma credo che per chi sta fuori da una vita e mantiene i contatti o meglio ha lasciato un pezzo di cuore nel proprio paese sia fondamentale mantenere le proprie radici culturali.

    Fa pure piacere, sempre inteso dalla parte dell’emigrato, avere riconoscenza ed essere ricordato e visitato dai rappresentati del governo del proprio paese MA cio’ NON deve gravare sulle casse comunali, altrimenti diventa un viaggio a BENEFICIO SOLO DI CHI SI SPOSTA.

    Io la penso cosi’

    Innocenzo P

I commenti sono chiusi.