DES Valle del Belìce: il programma

Riceviamo direttamente dagli organizzatori e pubblichiamo..
DES Valle del Belìce
“Incontrarsi, fare cose insieme, parlare, ma non solo, fare cose pratiche come ad esempio organizzare gli acquisti collettivamente, imparare ad autoprodurre alimenti, ecc… E, allo stesso tempo, coinvolgere le realtà sociali e le aziende del territorio, per diventare produttori e consumatori più critici, cominciando dalla creazione del GAS. Il GAS rappresenta una delle iniziative del Gruppo di economia solidale che si organizzerà attraverso incontri aperti in cui dedicheremo una parte del tempo a laboratori sperimentali di autoproduzione e autogestione …, per poi riunirci in assemblea ed integrare “il fatto”e “il da farsi”.

(dal verbale del I° incontro GAS Belice: “Economia solidale?”)

 

La carta della rete italiana di economia solidale definisce i distretti di economia solidale “laboratori di sperimentazione civica, economica e sociale”, esperienze pilota che tentano di ‘praticare’ le caratteristiche dell’economia solidale così descritte:

Le pratiche di economia solidale si identificano dalla loro tensione verso i seguenti elementi caratterizzanti:

– nuove relazioni tra i soggetti economici basate sui principi di reciprocità e cooperazione;

– giustizia e rispetto delle persone (condizioni di lavoro, salute, formazione, inclusione sociale, garanzia dei beni essenziali);

– rispetto dell’ambiente (sostenibilità ecologica);

– partecipazione democratica (autogestione, partecipazione alle decisioni);

– impegno nell’economia locale e rapporto attivo con il territorio (partecipazione al “progetto locale”);

– disponibilità a entrare in relazione con le altre realtà dell’economia solidale condividendo un percorso comune;

– impiego degli utili per scopi di utilità sociale

Secondo il metodo di partecipazione attiva i soggetti, a vario titolo, partecipano al DES avviando processi di cambiamento sociali basati sui seguenti principi:

Cooperazione e reciprocità

Valorizzazione del territorio

Sostenibilità ecologica e sociale

Il DES Valle del Belìce comprende, ad oggi, diverse realtà associative, aziendali e istituzionali, nonchè gruppi di cittadini consapevoli, consumatori critici e produttori locali che s’impegnano a trasformare la tradizionale economia di mercato in economia di relazioni.

Nell’ottica di potenziare i rapporti tra consumatori e produttori, nonchè di ‘divenire in essere’ presidio del territorio, il DES Belice sta avviando azioni ed iniziative condivise a livello territoriale:

– informazione e formazione;

– promozione della rete;

– incontri tra produttori e consumatori presso aziende locali, preferibilmente biologiche;

– sostegno della tutela del territorio attraverso le realtà operanti come ad es. il Comitato “NO Trivellazioni nella Valle del Belice”

Per approfondimenti: CARTA RES  www.retecosol.org/docs/CartaRes0703.pdf

Contatti: Gruppo facebook DES BELICE

I° Giornata tra produttori e consumatori: per la salvaguardia della terra e del territorio

Domenica 25 novembre

(presso l’Azienda Agricola “Fratelli Lombardo” – Menfi)

Di seguito il programma della giornata:

10:00 – 11:00 Visita Azienda “Fratelli Lombardo”

12:00 – 13:30 Assemblea DES Belice (o.d.g.: “perchè il DES Belice”, agricoltura biologica, proposta cesta chiusa per i GAS, varie ed eventuali)

13:30 Pranzo (previa prenotazione)

15:30 – 18:00 Visione e dibattito: documentario “Economia della felicità” con Vandana Shiva,…

La ricettività è di max 30 persone.

Menù

• Olive condite nere e verdi bio

• Formaggi vari a km zero

• Pane nero di Castelvetrano “cunzato”

• Bio pizza “vegetariana” e “siciliana”

• Frutta di stagione

• Acqua e vino prodotto in Azienda

• Dolce e caffè.

Prezzo: euro (€) 10,00 a persona.

Vi invitiamo a partecipare inviando al più presto la conferma via mail con il n. di persone. 
Ricettività max: 30 persone.

Contatti: [email protected]

Un pensiero su “DES Valle del Belìce: il programma

  1. Distretto Economia Solidale BELICE

    Dopo un po’ di esercizi fisici per svegliare il corpo e la mente abbiamo fatto una passeggiata per l’azienda, mentre qualcuno raccoglieva verdure selvatiche.

    L’assemblea si è aperta con gli aggiornamenti sul DES, come nell’ordine del giorno ed in particolare:
    – Incontro GAS-DES Varese: http://www.gasabile.org/GASABILE/home.html
    – Giornata “Madre Terra: Alimentazione, Agricoltura ed Ecosistema”, Castellammare del Golfo in occasione della settimana dell’educazione allo sviluppo sostenibile;
    – Pasta Valle del grano: contatto e attesa campionatura per prova.

    Circa la cesta chiusa abbiamo deciso che “dalla terra” preparerà una cesta standard per i componenti del GAS al prezzo di 10 euro. Ogni gasista è libero nella scelta.

    Circa il seminario di formazione di Legambiente per la creazione di Ecosportelli, 2 persone sono interessate a partecipare.

    Abbiamo parlato della fiera del baratto a Vicari in cui il DES Belice avrà un piccolo spazio. Antonella si occuperà di raccogliere le adesioni per il carsharing e per la possibilità di alloggiare lì http://www.terramaestra.it/

    E’ arrivato un gruppo di famiglie di Mazara del Vallo interessate al GAS e ne abbiamo approfittato per dare chiarimenti circa la creazione.
    Dopo, continuando secondo l’ordine dei giorno, abbiamo creato un gruppo di comunicazione del DES, per fare diffusione sui media: 4 persone hanno dato la loro disponibilità.

    La fame è stata più forte dell’attivismo ed ecco che è arrivato il momento del cibo gustoso.

    Nel pomeriggio l’Azienda “Saponi e saponi” ha presentato i suoi prodotti (http://www.saponiesaponi.it/) , seguita dal Comitato “Terra è vita” che ha presentato le sue attività e i suoi prodotti.
    Alla fine, iI Comitato “No trivelle nella Valle del Belice” ci ha aggiornato circa le azioni in corso (http://www.facebook.com/NoTrivellazioneNelBelice).

I commenti sono chiusi.