Ciao Nino…

(104) Stamattina, alle ore 12 circa, è mancato all’affetto dei suoi cari il Prof. Antonino Infantino, per gli amici Nino, stroncato da un malore improvviso.

Sarebbe facile adesso scrivere che era un padre affettuoso verso i suoi 2 figli, un marito devoto e una brava persona. Sarebbero parole vere ma per alcuni scontate.

Vogliamo invece parlare del nostro rapporto con Lui.

Noi ragazzi del Movimento abbiamo avuto l’occasione di conoscerlo e frequentarlo solo negli ultimi mesi di campagna elettorale, abbiamo avuto modo di conoscere la sua personalità stando gomito a gomito con lui alle riunioni, agli incontri, nei semplici pomeriggi passati in piazza e non abbiamo faticato a riconoscere in lui un ampio bagaglio di saggezza e di esperienza politica.

Non disdegnava affatto fermarsi con noi Ragazzi e scambiare opinioni, mettendo al nostro servizio la sua esperienza.

Era solito dire che in quel modo tutti potevamo crescere, sia Noi che, e forse soprattutto, Lui.

Quando qualcuno si azzardava a chiamarlo “Signor Infantino”, Lui era sempre pronto a dire: “chiamami Nino quale Signor Infantino!”

L’umiltà in questo non gli mancava.

Per questo non possiamo che dirgli: grazie. 

14 pensieri su “Ciao Nino…

  1. utente anonimo

    Nonostante i ripetuti scontri ideali avuti con Nino, alcuni duri altri meno, quello che sempre emergeva era il suo essere giovane. Tra tutti i protagonisti dell’ultima campagna elettorale lui è stato uno dei più agguerriti idealisti, veemente e deciso quando è servito. Uno che non snobbava nessuno, e discuteva con chi glielo chiedeva. Uno del popolo! Era uno tra i più giovani. Così lo ricordo.

    Sono vino a Massimiliano, a Giuseppe e alla moglie Jolanda.

    Benny Calasanzio

  2. dxgiovanile

    La sua conoscenza è stata una delle note positive di questa campagna elettorale. Una vera sorpresa per me. Ricordo ancora nitidamente la bella discussione avuta la sera di una domenica di maggio sulla politica di Santa Margherita Belice e della Sicilia.

    Le mie condoglianze alla famiglia.

    Vito Antonio Augello

  3. GiuAugello

    CORRETTEZZA E VOLONTA’

    Sono vicino alla Famiglia Infantino in questo momento di dolore.

    Voglio ricordarti ripetendo le tue parole il giorno dello spoglio elettorale quando assieme abbiamo condiviso quella esperienza come rappresentanti di lista tu prima di iniziare quel pomeriggio mi dicesti ” PRIMA DI TUTTO CORRETTEZZA E VOLONTA’ DELL’ELETTORE”

    Grazie di tutto Nino

    CIAO

    Giuseppe Augello

  4. utente anonimo

    Non lo conoscevo personalmente, ma mi è dispiaciuto davvero sentire come sono andate le cose… è bruttissimo come viene alla luce quello che siamo realmente rispetto all’universo…nulla…tanti progetti e alla fine si viene colti impreparati

    vicino alla famiglia

    vikkio

  5. FilDiGiovanna

    Il tempo passato assieme è stato poco ma è bastato per apprezzare la disponibilità al confronto e al dialogo di quest’uomo.

    Un abbraccio alla famiglia Infantino, di cuore.

  6. utente anonimo

    Ciao Nino, da lassù con la mano di Dio, continui a guidare i tuoi figli a cui volevi un bene immenso. Angelo da Milano

  7. utente anonimo

    Quando una persona ci lascia, quando non è più qui e non possiamo più toccarla, o sentire la sua voce… sembra scomparsa per sempre. Ma un affetto sincero non morirà mai. Il ricordo di una persona legatissima ai suoi due figli e alla moglie vivrà per sempre nei nostri cuori.

    Tuo affezionatissimo cugino Salvatore Ubertoso

  8. utente anonimo

    Ho avuto modo di conoscere meglio Nino durante la scorsa campagna elettorale e, ho potuto constatare la sua correttezza morale e la sua onestà intellettuale sia come uomo,sia come politico.Come sosteneva l’amico benny uno dei pochi idealisti ancora rimasti. Lo ricorderò quando alla fine del mio comizio venne a salutarmi con lo sguardo sorridente e divertito.

    Un forte abbraccio a Giuseppe,Massimiliano,alla moglie Jolanda e al fratello Giuseppe.

    Ciao Nino

    ROSARIO SCATURRO

  9. PeppeMilano

    Qualsiasi parola è superflua, ricordo con questo commento l’uomo, la persona, il vicino di casa con cui mi soffermavo a parlare di tanto in tanto.

    Porgo le più sentite condoglianze alla famiglia, a Giuseppe, a Massimiliano ed alla sig.ra Iolanda

    Giuseppe Milano

  10. utente anonimo

    Sinceramente non lo consoscevo, ma sono rimasto traumatizzato dal modo in cui è venuto meno…..Me ne hanno parlato molto bene, non posso che essere rattristato da fatti come questo. Dario Ciaccio, [email protected]

  11. utente anonimo

    Sono molto vicino alla famiglia Infantino in questo momento cosi doloroso, mi sembra di ritornare al 1993 quando una telefonata mi ha avvisato di tornare prima possibile da Palermo a Santa Margherita, non riesco a dimenticare la svolta che porta da via Liberta alla mia casa e capire dopo avere visto decine e decine di macchine posteggiate davanti casa che qualcosa di grave era successo.

    La perdita di un caro in maniera inaspettata è una cosa straziante, il non potere condividere quei minuti che ti portano alla separazione, il non potersi esprimere e trovarsi davanti al fatto compiuto diventa veramente brutto.

    Sono vicino al mio amico Giuseppe e Massimiliano come non mai, e alla Sig.ra Jolanda.

  12. sxgiovanile

    Dinanzi ad un simile distacco, non credo le persone care a Nino Intantino si potranno mai rassegnare, va tropo al di là di quanto si riusce a comprendere e accettare. Esprimo il mio sentito cordoglio a tutta la famiglia Infantino.

    Anna Carmen Armato

  13. utente anonimo

    Mi associo al dolore di Peppino e della Famiglia del caro Nino. Per tanto tempo negli anni 80/90 è stato molto vicino alla mia famiglia nel periodo in cui mio padre e Nino insegnavano a Sciacca. Ogni mattina per circa 10 anni Nino passava a prendere mio padre, impossibilitato a guidare, per recarsi con altri colleghi a scuola.

    Adesso un pezzo dei miei ricordi è andato via, è scomparso dagli affetti terreni cosi’ come nel 1994 una notte d’estate mi ritrovai a tornare a casa e trovai, come Melchiorre, la casa inondata di auto che mi gelarono il sangue. Sono istanti che ti segnano per sempre. Un affettuoso pensiero alla moglie e ai figli che certamente sapranno (e dovranno) continuare nel ricordo di un padre del quale vantarsi.

    Ciao Nino

    Innocenzo Perricone

    [email protected]

  14. utente anonimo

    Oggi vedendo la foto di Mio Padre mi è venuto un colpo al cuore e le lacrime scorrono al’infinito,infinito come l’amore che mi ha sempre dimostrato.Come ha sempre detto Lui le parole non contano ma i fatti si!Sarà incancellabile dalla mia vita perchè fino alla fine ha pensato ai suoi figli.I valori che mi ha regalato vanno al di fuori di questo mondo e per sempre gli vorro’ BENE!

    Papà voglio solo dirti una cosa:SONO FIERO E ORGOGLIOSO DI TE!TI VOGLIO BENE E NON TI DIMENTICHERO’ MAI!GRAZIE D’ESISTERE!

    Infine voglio ringraziare di cuore tutti per l’affetto dimostrato alla nostra famiglia e per la stima che avete nei confronti di Mio Padre,GRAZIE GRAZIE GRAZIE!

    Siete delle persone speciali.

    Tuo per sempre,Massimiliano.

    Ciao Papà,anche se non potremo riabbracciarci fisicamente per me sarai sempre vicino a noi e la tua presenza sarà indelebile.A presto Grande Unico Papà!

I commenti sono chiusi.