Archivio della categoria: Ficodindia

Ci scrive un lettore interessato al ficodindia

Riceviamo alla nostra casella di posta elettronica e pubblichiamo, la mail di un nostro lettore residente in Emilia Romagna e Svizzera, che apprezza il ficodindia margheritese ed è alla ricerca di un produttore disposto ad una spedizione.
Se c’è quindi un produttore di ficodindia interessato, o ci contatti e saremo noi a metterlo in comunicazione con l’amico Giuseppe, oppure può lasciare direttamente qui i propri contatti e siamo sicuri che Giuseppe, seguendoci fedelmente, lo potrà contattare con facilità.

Gentili amici,
Continua a leggere

Mercato del Ficodindia e FicodindiaFest a Santa Margherita

 di Francesco Sciara
In piena attività il mercato del ficodindia a Santa Margherita di Belìce. Nel periodo centrale della raccolta, diversi produttori e agricoltori locali si recano nel nuovo mercato, inaugurato lo scorso 29 settembre, sito in contrada Giacheria (area artigianale). Nell’area mercatale, che dopo tantissimo tempo ha posto fine al mercato improvvisato e non autorizzato che si svolgeva in contrada Cannitello, avviene la commercializzazione del gustoso frutto tipico margheritese. L’area mercatale è stata dotata di ulteriori servizi quali un bagnotto chimico e una fontanella di acqua corrente. Continua a leggere

Contest fotografico Il ficodindia al di là del gusto”

 In occasione del Ficodindia Fest 2012, che si terrà a Santa Margheriita di Belìce sabato 13 e domenica 14 Ottobre, vede, tra i vari eventi, un contest fotografico dal titolo “Il ficodindia al di là del gusto”.  Chi fosse interessato, può trovare qui il regolamento:
ART.1: In occasione della XIV edizione del FicodindiaFest 2012 di Santa Margherita di Belìce (AG), si organizza la prima edizione del concorso fotografico dal titolo “Il ficodindia al di là del gusto”. Continua a leggere

“Gustare Sicilia”: Santa Margherita

di Francesco Sciara
Una trasmissione televisiva ha fatto tappa a Santa Margherita di Belìce per pubblicizzare la città del Gattopardo e i prodotti tipici margheritesi e del territorio belicino.

Le telecamere di Telecolor, domenica 27 maggio, hanno ripreso i luoghi tanto cari a Giuseppe Tomasi di Lampedusa e i prodotti tipici del territorio nell’ambito del programma “Gustare Sicilia”, nota trasmissione dell’emittente televisiva catanese. Continua a leggere

Mentre Linea Verde si occupa di tutti tranne noi..

 di Francesco Sciara
La nota e seguitissima trasmissione “Linea Verde”, recentemente, si è occupata di agricoltura, zootecnia e prodotti agroalimentari della Valle del Belìce. Nel corso di un lungo e dettagliato servizio giornalistico si è parlato di Menfi, Partanna, Selinunte, Sciacca, Ribera, Foce del Fiume Belìce. Continua a leggere

Sagra del Ficondindia 2011, il 29 e 30 ottobre a Santa Margherita Belìce

Finalmente è stata programmata la Sagra del Ficodindia 2011. Meglio tardi che mai.
Un consiglio però vogliamo darlo ai coltivatori margheritesi di ficodindia: conservate qualche cassetta da portare alla sagra tardiva! Non sia mai che gli Amministrazioni non trovino chi gliele porta.. Continua a leggere

Mercato dei fichidindia: vergogna!

piante%20di%20ficodindia(2297) Dopo 4 anni dell'amministrazione del Pane, Lavoro e Prospettiva, del sindaco di tutti, del sindaco sindacalista, del sindaco agricoltore, amico degli agricoltori, e dei suoi pupilli della sollevazione delle acque, del rilancio della zootecnia, del successo del fichidindia, noi abbiamo solo una parola: VERGOGNA!
Vergogna perchè dopo tutto questo tempo non si è ancora pensato di affrontare il problema del mercato del ficodindia.
Non c'è ancora un posto destinato solo allo scambio, non c'è nessun tipo di vigilanza e soprattutto, non c'è alcun tipo di tutela.
Abbiamo provato a fare un giro noi stessi in C/da Cannitello, dove ormai da decenni si vendono e si comprano ficodindia e siamo rimasti sconvolti. Una "gabbietta" di ficodindia, del peso approssimativo di Kg 20, viene venduta tra i 6 e i 10 euro.
6 euro!!
Ma come si rilancia il ficondindia con questi prezzi?
Vergogna!

Cosa avrebbe potuto fare l'amministrazione, ancora memore degli anni passati e dei prezzi passati: riunire tutti i produttori/venditori di ficodindia e provare a convincere tutti a remare dalla stessa parte, di imporre almeno un prezzo minimo più elevato, per salvarci dalla presa in giro dei compratori "estranei" che poi si rivendono il ficodindia a € 2, 3 e anche 4 al Kg.
A conti fatti, una gabbietta viene comprata a € 6/10 e viene rivenduta a oltre € 40/60.
Vergogna!

Inoltre, progettare la Sagra del ficodindia a fine stagione di produzione, come l'anno scorso e poi sentire l'Assessore al ramo lamentarsi in radio (in occasione della Fiera sulle onde di Radio Futura Network) che nessun produttore voleva portare ficodindia alla Sagra, è sconcertante. Quale ficodindia si doveva portare a stagione ormai finita? Quale rilancio deve avere una Sagra fatta quando ormai le fichidindia scarseggiano? I pochi "turisti" presenti, anche se avessero voluto, cosa avrebbe potuto comprare? Potevano al massimo ordinare le fichidindia per il prossimo anno! Noi da sempre diciamo che a Roccapalumba (PA) ci sanno fare. Qui sanno solo parlare! (e neanche questo a volte!)
Vergogna!
 
Ed infine, noi non siamo soliti a prendercela con i nostri compaesani agricoltori, già appesantiti dalla crisi della viticoltura e dell'agricoltura in genere, però stavolta vogliamo dirlo: Riflettete anche voi! Svendere a così basso prezzo, 6 euro, il nostro prodotto più tipico e raro… Ma ci rientrate delle spese con questi 6 euro??!?
Non solo vi impoverite perchè ci rimettete, ma per di più arricchite chi specula sul prezzo!

 
Siamo senza parole!

Per i fichidindia ancora Roccapalumba? e a S. Margherita….

321310_1917960120648_1591355116_31575795_3754516_n(2267) A Roccapalumba, in provincia di Palermo, come si evince dal loro sito istituzionale, stanno lavorando per la nuova edizione della Sagra del Ficodindia.
E a Santa Margherita di Belìce che si fa?
Noi un'idea l'abbiamo però ce la teniamo per noi.
Siamo curiosi piuttosto di sapere la vostra e di sapere, soprattutto, l'idea dei nostri Amministratori.

Solo una considerazione: negli anni scorsi, quando si è fatta (e non è stata fatta sempre), è sempre stata organizzata tra fine mese di ottobre e inizio novembre, quando ormai la produzione di ficodindia era agli sgoccioli. Ciò determinava scarsezza di prodotto disponibile, sia per la sagra in sè sia per i compratori interessati.
E quest'anno?

Informazioni fuorvianti, non è il movimento!!…

(1732)    Leggendo il mensile “Io e il mio bambino” di Ottobre 2010, la nostra curiosità si è soffermata a pag.152, all’articolo “Un weekend… presi per la gola” sottotitolo Tartufi, castagne, olio, vino novello e tutti gli altri meravigliosi prodotti dell’autunno sono i protagonisti di fiere e sagre che, in questo periodo, allietano ogni angolo d’Italia.
Fra gli eventi da non perdere, passando dall’Alto Agide alla Sicilia la nostra attenzione viene colpita immediatamente dal nome del nostro paese, riportato sotto la scritta “SICILIA”.

Santa Margherita del Belice (Agrigento) ospita, l’ultimo weekend di ottobre, la Sagra del ficodindia, uno dei prodotti forti di un’area solcata dal fiume Belice, con ambienti Continua a leggere

XII Sagra del Ficodindia a Santa Margherita di Belice

p014_1_002(1635)  Ecco di seguito il programma della imminente Sagra del Ficodindia  che si terrà domani e dopodomani a Santa Margherita di Belìce. nelle due giornate sarà possibile degustare il nostro prelibato ficodindia, degustazioni intervallati da diversi anche con appuntamenti artistico – culturali, spettacoli e gastronomiche Continua a leggere

Sagra del Ficodindia a Santa Margherita di Belìce

cimitero Santa Margherita(1633)  Siamo venuti a sapere che sabato 6  e domenica 7 si svolgerà in Paese, la Sagra del Ficodindia, sappiamo che ci saranno momenti di degustazione e di folklore e che la serata di sabato sarà allietata dai Sottosopra. Purtroppo non possiamo fornirvi il programma dettagliato perchè non lo abbiamo trovato né sul sito istituzionale né tantomeno in altri siti e nessun altro ce lo ha inviato.

Sagra del Ficodindia a Roccapalumba. E a SMB?

brochuresagra(1581) Anche per quest’anno abbiamo ricevuto l’invito telematico del Comune di Roccapalumba, in provincia di Palermo, con il quale sponsorizza la loro XI Edizione Opuntia Ficus-Indica Fest.
Ecco quanto riportato nell’invito:
“..Roccapalumba,  XI edizione della “Opuntia Ficus Indica Fest – Sagra del Ficodindia” in programma dal 15 al 17 ottobre 2010, Continua a leggere

S.M.B. ficodindie nuove, marcato vecchio

ficondindia (1)(1575) Ogni anno, in questo periodo, per noi ormai è diventato un obbligo pubblicizzare il mercato abusivo del ficodindia in C.da Cannitello. Quindi avanti cari compaesani raccogliete il nostro caro frutto e regalatelo a questi mercanti che poi se li vanno a vendere a caro prezzo. Continua a leggere

SMB: Ficodindia ancora compratori

(956) Poveri compratori da più di due mesi sostano sotto la pioggia o sotto il sole in c.da Cannitello per comprare il nostro prelibato frutto il FICODINDIA,
….o POVERI NOI, questi da due mesi si comprano a poco prezzo, il nostro prelibato frutto portato a maturazione dopo lunghi sacrifici sotto la pioggia o sotto il sole dai nostri contadini.
Non finiremo mai di dire…..ma quando finirà questo scempio?

ficodindia C.da Cannitello

SMB: Sagra cara – Delibera di Giunta

(926) Dalla proposta di deliberazione della Giunta Comunale N. 24 del 12/10/2009 pubblicata sul sito comunale APPRENDIAMO CHE…. per l’11^ SAGRA DEL FICODINDIA e MOSTRA MERCATO DEI PRODOTTI TIPICI che la complessiva e presunta spesa per tale evento è di € 15.000,00
Per leggerla cliccate sul link http://www.comune.santamargheritadibelice.ag.it/delibere/giunta/2009/n.131.pdf

Ficodindie nuove….usanze vecchie

(891) Da qualche giorno è iniziata la nuova raccolta del nostro prelibato ficodindia, ma le vecchie usanze non sono cessate, anche quest’anno si è creato un alternatico mercato in c.da Cannitello dove alcuni mercanti si fanno a gara per comprare il nostro frutto e poi a rivenderlo a peso d’oro a Palermo e altrove.
Ma quando tutto verrà organizzato a dovere?
Ma quanto ancora dobbiamo aspettare prima di dare il giusto valore al nostro ricercato frutto?