Belìce 1968-2010 I sindaci oggi (saranno) a Roma

belice(1067)  Dal TG Vallo di ieri 13 gennaio apprendiamo che….  I sindaci dei 21 comuni con fascia tricolore saranno oggi 14 gennaio in piazza Montecitorio a Roma insieme ai presidenti dei consigli comunali accompagnati per l’occasione de Presidente della Regione Siciliana On:le Raffaele Lombardo e dall’On:le Salvino Caputo Presidente della 3° Comissione Legislativa all’A.R.S. Questa manifestazione si terrà oggi 14 gennaio dalle ore 16,00 alle ore 23,00 con una candela di speranza in mano, per riaccendere le luci su una storia dimenticata e per richiamare, il Parlamento ed il Governo al rispetto degli impegni più volte assunti con le popolazioni belicine, per stanziare le risorse necessarie a chiudere le procedure da troppi anni aperte e per progettare insieme ai comuni lo sviluppo del Belice.
Guardate il servizio di TG Vallo 

 

2 pensieri su “Belìce 1968-2010 I sindaci oggi (saranno) a Roma

  1. utente anonimo

    vi riporto l’articolo pubblicato oggi su La Sicilia

     

    SANTAMARGHERITA BELICE. g.re.) I sindaci dei comuni della Valle del Belice ieri sera a Roma per una manifestazione in occasione dell’anniversario numero 42 del sisma che devastò l’area sud occidentale della Sicilia. Dopo 42 anni, dal Belice si rinnova l’accorato appello a governo nazionale per completare i passaggi della ricostruzione. A Montecitorio, gran parte dei rappresentanti dei Comuni che fanno parte del coordinamento dei sindaci di Santa Margherita Belice, Montevago, Menfi, Sambuca di Sicilia, Gibellina, Partanna, Poggioreale, Salaparuta, Salemi, S.Ninfa, Vita, Bisacquinio, Campofiorito, Camporeale, Chiusa Sclafani, Contessa Entellina, Corleone, Giuliana, Monreale, Calatafimi e Roccamena, hanno dato vita ad una iniziativa che ha attirato l’attenzione dei media nazionali. «Vogliamo che il governo rispetti il patto fatto con i sindaci – dice Franco Santoro, primo cittadino di Santa Margherita – quanto stabilito nell’ottobre del 206 per chiudere la ricostruzione, ovvero 433 milioni per le opere di edilizia provate, 86 dei quali già riscossi. Ne rimangono 350 circa». Nella legge Finanziaria sono stati previsti 440 milioni di euro, non tutti riservati al Belice: «Il governo sta facendo un decreto per ripartire questi fondi – continua Santoro – speriamo che questo lavoro ci consenta di soddisfare le nostre richieste». I sindaci hanno organizzato una fiaccolata nel centro di Roma, con la disponibilità dei parlamentari della zona. Insieme a Santoro, nella capitale anche sindaci di Menfi e Montevago, Michele Botta e Antonino Barrile, e l’assessore Giovanni Fiore di Sambuca di Sicilia. «Debbo essere sincero – dice Santoro – questa volta la classe parlamentare siciliana, ed in particolare quella agrigentina e trapanese, ha lavorato con noi e sono riusciti a rappresentarci, spero che le somme disponibili si possano spalmare per i prossimi anni e consentirci di definire la ricostruzione ». Un Santoro finalmente soddisfatto in quello che è uno dei tantissimi pellegrinaggi romani dei sindaci belicini.

I commenti sono chiusi.